Pastorino e Battistini: “progetti didattici per giovani aiudiolesi, la Regione si impegni”

GENOVA– Ieri pomeriggio la commissione consiliare sanità ha incontrato i rappresentanti delle associazioni Effetà e Fiadda, da anni impegnate in progetti didattici e psicopedagogici per aiutare adolescenti adiolesi e con difficoltà di apprendimento.

L’incontro è stato promosso dal gruppo Rete a Sinistra / LiberaMente Liguria. «Siamo contenti di aver organizzato questa audizione. Tutti i presenti, infatti, hanno potuto apprendere della straordinaria attività svolta a titolo gratuito da queste 2 associazioni, e che coinvolge circa 50 studenti ogni anno in 2 strutture, all’ARCI Pinetti di Quezzi e presso le suore di Monte Calvario – dichiarano i consiglieri regionali Gianni Pastorino e Francesco Battistini – Oltre alle chiare informazioni fornite dalla signora Baroni e dalla dottoressa Catania, responsabili dei 2 progetti, particolarmente toccanti sono state le dichiarazioni di alcuni genitori circa i miglioramenti conseguiti dai propri figli grazie a queste iniziative».

«Un aiuto concreto e reale, quindi, prestato a bambini e adolescenti con difficoltà di vario tipo. Un aiuto che si estende anche alle loro famiglie; però non può più basarsi soltanto sul volontariato, come avvenuto fin qui– commentano Pastorino e Battistini -. Giustamente gli auditi hanno sottolineato la necessità di un intervento regionale, oggi indispensabile per sostenere progetti in grado di aiutare ancora di più chi vive questa condizione di disabilità. Come consiglieri regionali, già in contatto con tali realtà, diamo la nostra disponibilità e rinnoviamo il nostro impegno affinché la regione riconosca la qualità di queste iniziative e si attivi per finanziarle in tutto o in parte».

Advertisements
Annunci
Annunci