Frantoi di inerti sulle sponde dei fiumi, le associazioni ambientaliste scrivono all’assessore Mai

Con questa lettera chiediamo all’assessore quale sia lo stato delle cose in riferimento alla vicenda “ricollocazione” dei frantoi di inerti dalle sponde dei fiumi Magra e Vara, aree di competenza del Parco Naturale Regionale di Montemarcello-Magra-Vara.
Come tutti sappiamo dell’esistenza di un tavolo di confronto con le parti interessate per definire modalità e tempi della ricollocazione. La nostra preoccupazione è che non è dato sapere i contenuti avviati e discussi in tale tavolo, mentre la data di un anno di deroga dalla ricollocazione per legge degli stessi si avvicina inesorabilmente.
Le nostre associazioni e comitati avevano chiesto da tempo anche di partecipare direttamente al tavolo, in quanto portatori di interessi ambientali che non possono essere sottovalutati da chi dirige le istituzioni pubbliche. Ci era stato risposto che saremmo stati consultati.
Però non siamo mai stati convocati ed ascoltati dal “tavolo” e dagli enti responsabili in primis dalla Regione Liguria stessa.
Con questa lettera siamo a richiedere di nuovo la nostra partecipazione “ufficiale” al tavolo. Restiamo in attesa di una azione in tal senso della Regione Liguria e dell’assessore competente.

Cordiali Saluti.
Italia Nostra La Spezia
Legambiente Liguria e circoli della Val di Magra e di Lerici
WWF Liguria
Libera La Spezia
Comitato Sarzana che Botta
Stop al Consumo di Territorio Sarzana

Advertisements
Annunci
Annunci