Quartieri del Levante: “Fallimento politica, danni a lavoro e ambiente”

LA SPEZIA- Con rammarico notiamo che, dopo le recenti elezioni amministrative e a due mesi dall’insediamento dell’attuale Giunta Comunale, appaiono sulla stampa cittadina le dichiarazioni di alcuni consiglieri dell’opposizione che sono lontane anni luce dal produrre le essenziali proposte programmatiche sulle scelte dell’uso del territorio e sullo sviluppo occupazione-ambiente.

Insomma si parla più di poltrone e di nuovi assetti istituzionali (senza ricordare come si era fatto nei tempi passati ovvero le stesse cose anzi……..) senza   lasciare i tempi politici necessari alla nuova amministrazione prima di dare giudizi sui programmi attuativi della nuova Giunta.

Crediamo sia meglio,per la città e per i nostri giovani, dare la priorità a idee e proposte programmatiche,e questo da parte di tutti, senza lasciarsi andare ad affermazioni e giudizi che possono essere solo inconsistenti e causati da un inevitabile, visti i precedenti, turn over elettorale.

Meglio quindi affrontare un post verifica sulla governabilità,sui temi concreti,sulle scelte che verranno fatte senza essere animati da pregiudizi fuori dai tempi ma confrontandosi sulle idee e sulle proposte cercando di superare convenienze ed ideologie politiche,che ci hanno condotto a questo punto (per fortuna per alcuni e per sfortuna, meritata, per altri).

Di queste cose se ne dovrà riparlare e confrontarsi nei luoghi e nelle sedi opportune, ma per ora bisogna cedere il passo a coloro che hanno vinto.

Rita Casagrande e Franco Arbasetti, Quartieri del Levante

Advertisements
Annunci
Annunci