Porto di Spezia, puntando sui container si penalizza il turismo

LA SPEZIA- Nonostante da anni l’occupazione diretta ed indiretta del porto commerciale dia evidenti segni di debolezza, si continua ad insistere con gli annunci di un piano triennale delle opere portuali che lascia perplessi a causa dei sovradimensionamenti delle banchine ben oltre le metrature approvate nella legge urbanistica sul Piano Regolatore Portuale.
Tutto questo comporterebbe una insostenibilità sul piano dell’impatto ambientale sulla città ed in particolare sui quartieri adiacenti al porto commerciale sia per l’inquinamento acustico che per quello ambientale poiché il nostro è l’unico porto in Italia in cui i containers vengono movimentati a poche decine di metri dalle residenze dei cittadini.
La presentazione, da parte dell’Autorità Portuale del progetto della fascia di rispetto e di riqualificazione urbana col fine di mitigare l’inquinamento acustico ed atmosferico, non convince sia nei contenuti che nella funzionalità, in special modo in alcuni tratti di Viale San Bartolomeo tanto che i cittadini presenti nell’auditorium dell’Autorità Portuale sono stati molto critici ed hanno richiesto altri confronti partecipativi a difesa della loro salute.
Prima di fare nuove banchine nella quantità fissata dal P.R.P. (175.000 mq e non 264.000 come prevedono) è necessario rispettare le prescrizioni ambientali condivise,senza fughe in avanti e sperpero di denaro pubblico rendendo compatibili P.R.P. e PUC. per la convivenza tra lavoro e ambiente e non solo,ma anche alla convivenza di porto container e turismo che è in rischio di collisione .
Col tappo che il porto può creare nel Levante (Pagliari) tra containers e la nautica in espansione (Cantieri San Lorenzo) ci chiediamo se sia possibile,ma ovviamente non lo è, paragonare le prospettive di lavoro tra le due realtà la prima ha visto pochissime assunzioni negli ultimi anni mentre la cantieristica potrebbe essere quella che forse riuscirebbe a creare posti di lavoro per i nostri giovani.

Per la V.AS. Onlus Franco Arbasetti

Per i Quartieri del Levante Rita Casagrande

Advertisements
Annunci
Annunci