Acam-Iren, il PCI scrive al Sindaco Peracchini: “Cosa intende fare?”

LA SPEZIA– Il Partito Comunista Italiano  ha chiesto al Sindaco della Spezia Pier Luigi Peracchini, attraverso una nota inviatagli, di volersi esprimere in merito alla volontà o meno di proseguire sull’aggregazione per incorporazione di Acam con Iren. Ad oggi non si sa nulla in merito. Che intende fare l’Amministrazione? Questa richiesta è stata inoltrata  per l’importanza della questione per i lavoratori diretti e indiretti , le loro famiglie e  per tutti i cittadini spezzini in relazione ai fondamentali servizi che svolge quotidianamente  Acam.

Abbiamo chiesto poi al Sindaco di interrompere il percorso di aggregazione, si è ancora in tempo,  considerato  che il contratto di aggregazione non risulta sia ancora  stato firmato dalle parti e quindi ci sono tutti i margini per non proseguire. Questa richiesta di chiarimento e di non procedere verso l’aggregazione  è per noi interessante perché come noto votammo contro l’operazione per tanti motivi non per ultimo quello della privatizzazione dell’acqua  e dei dubbi sulla garanzia del mantenimento del livello occupazionale attuale dei lavoratori diretti e indiretti delle cooperative sociali.

Si Consideri inoltre che  con atto n. 5 del 06/03/2017 il Consiglio Comunale ha approvato la delibera : “piano industriale del gruppo Acam – prospettiva di aggregazione ed indirizzi ”, con il voto contrario dei seguenti consiglieri : Sommovigo Pier Luigi – Lavoro e Sviluppo Sostenibile; Di Vizia Gian Carlo, Frijia Maria Grazia – Gruppo Misto; Cimino Pietro Antonio – Fiammetta Chiarandini Sindaco per La Spezia; Galli Sauro, Manucci Sauro, Peserico Giacomo – Forza Italia; Ariodante Marcella, Colombini Carlo, Vistori Fabio – Movimento5Stelle.it; Guerri Giulio – Per la nostra città con Giulio Guerri; Bucchioni Edmondo – Federazione della Sinistra Rifondazione Comunisti Italiani Socialismo 2000 Lavoro Solidarietà, e l’astensione di De Luca.

Quindi Giulio Guerri, Giacomo Peserico, Maria Grazia Frijia, Sauro Mannucci, Pietro Antonio Cimino votarono contro e  ora sostengono Peracchini che più volte ha manifestato pubblicamente dubbi su tale aggregazione.

Da un punto di vista strettamente politico ci chiediamo cosa intenda fare il Sindaco, noi auspichiamo che non si vada all’incorporazione, e vedremo come si comporteranno i Consiglieri Guerri, Mannucci, Frijia, De Luca ; Peserico,  che solo pochi mesi fa hanno votato contro l’operazione e che ora  sostengono l’attuale Sindaco Peracchini.

Advertisements
Annunci
Annunci