Il Sindaco di Porto Venere risponde alla Pro-Loco Palmaria

PORTO VENERE- In relazione a quanto apparso sugli organi di stampa si inoltrano le risposte alle domande che ci sono state sottoposte, precisando che quanto affermato dal consiglio direttivo della Pro Loco Palmaria non corrisponde al vero in quanto la fase di progetto del Masterplan non è ancora iniziata e verrà attivata, come previsto, parallelamente alla fase di ascolto e partecipazione degli interlocutori del territorio.

Cordiali Saluti

              Matteo Cozzani

         Sindaco di Porto Venere

Gent.mi,

ecco le risposte ai Vs. quesiti.

1) Che senso ha un affidamento per i processi partecipativi dopo la presentazione del progetto preliminare?

Nell’ultima seduta della cabina di regia svoltasi a Genova lo scorso 4 agosto, si è preso atto del completo affidamento degli incarichi professionali necessari alla predisposizione del Programma di Valorizzazione dell’isola Palmaria. L’incarico di progettazione del “Masterplan” è stato affidato, dalla società IRE Spa, a seguito di procedura negoziata, al raggruppamento temporaneo di imprese composto da LAND MILANO S.r.l. (capogruppo) e REAG S.p.A. (mandante); è stato affidato all’arch. Elisabetta Becagli incarico di censimento preliminare dei beni del compendio ed è stato inoltre affidato ad esperto indicato da ICOMS l’incarico di consulenza per la tutela dei valori del Sito UNESCO, in cui l’isola ricade. Infine, è stato affidato l’incarico relativo alla partecipazione e comunicazione nell’ambito del programma; l’esperta incaricata, dott.ssa Silvia Baglioni, terrà in considerazione le Vs. future istanze. Al momento sono state espletate, e non ancora validate, soltanto alcune fasi analitiche preliminari: Vi confermo che avrete presto notizie delle modalità di organizzazione ed attivazione degli incontri e dei canali partecipativi dedicati. Potete già consultare la documentazione ufficiale relativa al programma sul sito www.regione.liguria.it/regione-liguria/ente/presidente-giunta/palmaria.html e, per quanto attiene le procedure di affidamento dell’incarico del Masterplan, sul sito di IRE Spa www.ireliguria.it/bandi.html

2) Perché Cozzani non ha mai partecipato agli incontri sull’isola?

Semplicemente perché non sono stato invitato a partecipare. Non mi risulta nessun invito ufficiale o richiesta di incontro per il quale ad ogni buon conto mi rendo disponibile.

3) Perché Cozzani non ha mai risposto alle richieste degli abitanti, frutto degli incontri partecipativi, in particolare su rimozione di amianto e discariche abusive?

Sono stati attivati gli uffici in merito a quanto segnalato ed è stata adottata l’ordinanza sindacale n. 2891 del 09/06/2017 per la rimozione dell’amianto. Inoltre Vi informo che in data 30 maggio 2017 è stata affidata la progettazione dei pontili dei residenti dell’isola Palmaria e in data 14 giugno 2017 è stata affidata la progettazione del punto informativo e di primo soccorso in zona Terrizzo. Progetti che sono stati concordati con gli abitanti dell’isola in una riunione svoltasi presso il comune in data 8 aprile 2017.

 4) Perché nel Protocollo non sono stati compresi gli immobili del Terrizzo, nonostante la disponibilità dell’Ammiraglio Camerini?

Perché il protocollo concerne immobili la cui disponibilità era stata già formalizzata all’epoca della firma. Ulteriori integrazioni saranno possibili sulla base di accordi integrativi, per i quali la Marina Militare dovrà confermare quanto prospettato.

5) Perché le istituzioni non hanno sollecitato Kipar ad ultimare i lavori iniziati nel 2009 e costati 2,8 milioni di soldi pubblici, prima di affidargli un nuovo incarico?

Il progetto “Scheletrone”, attivato e gestito dalla precedente Amministrazione, al momento del mio insediamento risultava concluso. La bontà delle scelte progettuali in allora operate, condivisibili o meno, non potevano interferire con le procedure di affidamento di un nuovo incarico, tra l’altro non in capo al comune di Porto Venere.

 

Advertisements
Annunci
Annunci