18 Agosto – Apertura dell’antica porta della città di Sarzana

SARZANA- Il 18 agosto sarà riaperta straordinariamente l’antica porta della città di Sarzana. Dopo il grande successo ottenuto dalla medesima iniziativa svoltasi in occasione della Festa della Città il 21 Luglio, con più di 400 visitatori, si è deciso di riproporre l’iniziativa, per dar modo a tutti coloro che non hanno potuto partecipare la prima volta, di rivivere eccezionalmente questa speciale occasione la sera del 18 Agosto dalle ore 18.30 fino alle 24.00, con una breve interruzione dalle ore 20 alle 20.30.
Questa volta ad accompagnarvi lungo questo viaggio nella storia della città di Serezzana, toponimo di epoca medievale, sarà una coppia d’eccezione del XIV secolo: Andreola Bosi della Verrucola di Fivizzano col marito Bartolomeo Parentucelli di Sarzana, genitori di Tomaso, futuro papa Niccolò V dal 1447 alla sua morte avvenuta nel 1455.
In compagnia dei loro racconti i visitatori potranno tornare indietro nel tempo, quando la principale vocazione di Sarzana era militare e commerciale, ripercorrendo alla luce di fiaccole il camminamento nascosto all’interno delle mura rinascimentali per giungere ai piedi dell’antico accesso alla città: la Porta di Ymo burgo, ovvero Borgo Basso, o Porta Pisana. Essa era punto di transito obbligato per entrare in città e nella Fortezza Firmafede per chi giungeva da sud-est.
L’antica porta è ornata esternamente dagli stemmi, ormai logorati dal tempo, delle principali potenze che si sono contese nel corso del tempo il dominio di Sarzana: lo stemma pisano, quello mediceo ed infine quello di Sarzana.
L’evento è organizzato da Earth scrl in collaborazione con la Compagnia mercenaria della Merla e Sarzana Senza Tempo.

Informazioni in breve:
Orario: 18.30 – 24.00 (ultimo ingresso alle 23.30)
Visite guidate ogni 30 minuti circa.
È prevista una pausa dalle ore 20.00 alle ore 20.30.

Biglietti:
Intero: 5 €
Ridotto: 3 €, dai 6 ai 12 anni.
Gratuito sotto i 6 anni

Advertisements
Annunci
Annunci