Consiglio Comunale, Guerri risponde all’opposizione: “Nessuna violazione dello Statuto”

LA SPEZIA- Prime scintille all’interno del nuovo Consiglio Comunale. L’opposizione
(con un comunicato firmato da Partito democratico, di Le Ali a Spezia, del Movimento cinque stelle, del Psi e di Spezia Bella Forte Unita per Manfredini) ha attaccato il neo Presidente del Consiglio Comunale Giulio Guerri, accusandolo di aver violato lo statuto comunale. Secondo le critiche Guerri, che giovedì scorso ha condotto la conferenza dei capigruppo, ha chiesto il licenziamento di due delibere da discutere nel prossimo Consiglio Comunale (quello di giovedì 27). Ma, si legge nella nota, “questo è compito delle commissioni consiliari” che non sono ancora state costituite.

Puntuale, è arrivata la risposta di Guerri: Con riferimento a un comunicato prodotto da alcuni Gruppi Consiliari di minoranza informo che non c’è stata alcuna violazione dello Statuto. L’osservazione sollevata è stata da me sottoposta al parete tecnico-giuridico del Segretario Generale che ha rilasciato detto parere durante la seduta certificando l’infondatezza dell’osservazione e il pieno rispetto dello Statuto”.

Advertisements
Annunci
Annunci