Francesco Battistini LML – Ennesimo furto Ospedale S. Andrea

LA SPEZIA- Ancora un furto di apparati medici di ragguardevole dimensione all’ospedale Sant’Andrea della Spezia e ancora una volta in orari notturni. Già nel 2016, a seguito del furto di 6 endoscopi, del valore complessivo di circa 100 mila euro, avevamo sollecitato l’Assessore Viale a intervenire per verificare se i sistemi di vigilanza presenti presso l’ospedale spezzino, ma più in generale presso tutti i nosocomi liguri, potesse considerarsi adeguato al livello di rischio.

La risposta fu un elenco di servizi e orari in cui personale di sicurezza sarebbe stato presente e attivo presso il presidio del Sant’Andrea con vigilanza armata, piantoni e ronde notturne. Oggi, a fronte di un ulteriore furto, un ecodoppler di valore poco inferiore ai 15 mila euro, che si aggiunge ai precedenti episodi, pare evidente che il sistema di sicurezza del presidio non sia da considerarsi affatto adeguato al di là degli orari, dei turni e dei servizi offerti. Episodi di questo tipo non sono accettabili. La prevenzione e la sicurezza all’interno di una struttura così delicata come un ospedale, luogo dove sono contenuti materiali e dati sensibili, oltre, naturalmente a pazienti che hanno necessità di tutela della propria incolumità, dovrebbero essere priorità assolute.

Non è nostro compito entrare nel merito delle modalità con cui la vigilanza debba essere strutturata e organizzata.

È certamente nostro compito, e diritto dei cittadini, pretendere che il servizio venga potenziato, se il caso revisionato, e comunque affiancato dall’uso di sistemi tecnologici come impianti di allarme e di video sorveglianza, in modo da raggiungere risultati ben piu’ efficaci di quelli che abbiamo sotto i nostri occhi.

Questo è il senso dell’interrogazione che abbiamo depositato in Consiglio Regionale: cercare di rendere più sicuri i nostri ospedali.

Francesco Battistini

Consigliere Regionale

Rete a Sinistra/liberaMENTE Liguria

Advertisements
Annunci
Annunci