Escursione al tramonto a San Lorenzo (SP): il fenomeno della farfalla di luce dorata durante il solstizio estivo

PARCO DI MONTERMARCELLO- Escursione al tramonto con rientro sensoriale al buio, dove potremo apprezzare e riconoscere il profumo delle fioriture della macchia mediterranea nel loro momento migliore e ascoltare le voci del bosco intorno a noi. Per spostarci durante il rientro useremo altri sensi oltre alla vista, sensi che normalmente vengono poco utilizzati come l’odorato e l’udito. La nostra meta sarà il sito di San Lorenzo al Caprione, uno di quei luoghi magici dove l’energia terrestre si manifesta in tutta la sua forza. Oltre ai resti della chiesa medievale visiteremo un sito molto particolare con valenza archeoastronomica e cultuale.
Qui durante il periodo del solstizio estivo la luce del sole al tramonto penetra una struttura rocciosa definita Tetralithon andando a colpire una grande pietra isolata posta di fronte ad esso e formando per oltre mezz’ora una incredibile farfalla di luce dorata! Per comprendere meglio quanto andremo ad osservare la farfalla è un simbolo riconducibile alla costellazione circumpolare di Cassiopea che può apparire nella forma ad M come nella forma a W, un simbolo che arriva dalla preistoria e che si ritiene connesso con l’acqua e con la “Dea madre” dispensatrice di vita. Il sito di S.Lorenzo, in passato attraversato da acque sorgive termali correnti, sarebbe stato in definitiva un luogo sacro in cui gli elementi naturali interagivano con gli aspetti biologici delle persone, un luogo iniziatico che utilizzava i poteri dell’acqua riconosciuti oggi dalla fisica quantistica. La farfalla per la cultura preistorica era l’animale “psicopompo” in grado di operare la trasmigrazione delle anime da questo mondo a quello ultraterreno, mentre Cassiopea era la “costellazione progenitrice” da cui provenivano le anime, questo secondo la credenza di molte delle popolazioni neolitiche.

⦁ Punto di ritrovo: Loc. Catene di Lerici (incrocio con la strada della Rocchetta)
⦁ Difficolta’: T (turistico) – Itinerario su sentieri e mulattiere segnalate
⦁ Dislivello complessivo in salita: 310 m
⦁ Totale percorrenza: km. 8
⦁ Altitudine max: 363 m
⦁ Tempi totali di percorrenza: ore 2,30 circa di cammino oltre le soste
⦁ Adatta ai bambini (itinerario facile)
⦁ Partenza ore 18.00 – Rientro alle auto ore 22.00 circa
Costo: €.12,00 a persona – Bambini fino a 10 anni gratis

La quota comprende: servizio Guida ambientale escursionistica, organizzazione ed assicurazione di legge.
Necessari gli scarponcini da trekking, un capo antivento, torcia (meglio se frontale), riserva d’acqua, uno snack o spuntino – consigliato abbigliamento comodo e cappello parasole, antizanzare
L’escursione si effettuerà con un minimo di 10 persone – In caso di maltempo l’escursione verrà rimandata – L’itinerario potrà subire modifiche a decisione insindacabile delle guide per motivi organizzativi e di sicurezza
N.B. Il sentiero non presenta pericoli, non vi sono tratti esposti o infrascati ed è tutto segnalato, prenotazione obbligatoria entro il giorno precedente con email o sms
Per iscrizioni e informazioni: GAE STEFANO MEZZANI 335 5950173
guidedelpennato@gmail.com
www.guidedelpennato.com –