Confcommercio ricorda Antonio Parmigiani

LA SPEZIA- Tonino Parmigiani è stato un grande dirigente della Confcommercio, membro di giunta, Vice Presidente della nostra associazione, Presidente della FIMAA –il sindacato che tutela gli agenti immobiliari-vice Presidente Nazionale della stessa.

Ma soprattutto è stato un amico, di tutti e con tutti, figura carismatica ed imprenditore del settore di grande visione.

Tonino questa mattina è venuto a mancare.

La brutta malattia che lo aveva colpito, questa mattina lo ha portato via, alla Sua famiglia ed a tutti noi, non gli ha dato tregua e ne scampo.

Nel percorso della sua malattia ha dimostrato la sua forza d’animo e soprattutto la sua fede. Sebbene minato dal male Tonino ha partecipato a quasi tutte le riunioni di Confcommercio. Addirittura andava a Roma o Milano per non mancare a quelle di livello nazionale, sebbene tutti gli consigliassero, noi inclusi, di riposare, di non strafare. Ma lui sempre scherzoso ed ironico ci diceva che ce la faceva, che era solo un po’ stanco, ma sempre presente e che il lavoro lo aiutava.

Tonino ci ha anche mostrato come la sua fede e devozione potessero essere di conforto ed aiuto, aldilà del credo che ognuno possa avere.

Tonino è stato un grande imprenditore, uno di quelli con la “I” maiuscola. Fu uno dei primi a lanciare il franchising delle agenzie immobiliari, con un gruppo suo, la “Generale Fondiaria”. Non si legò a nomi nazionali. Credeva nel suo territorio e sul suo territorio ha voluto mettere la sua firma. Sebbene il lavoro fosse molto ha sempre lavorato per la formazione del suo settore, del suo aggiornamento. Per far sì che la figura del mediatore fosse sempre al passo con i tempi. Corsi in tutta Italia, riunioni con il personale, analisi, ma anche momenti di rilassamento e divertimento.

Tonino era un uomo che faceva squadra e sapeva fare squadra.

Aldilà di internet, che ci collega tutti, aveva avuto una grande idea: che gli agenti immobiliari si ritrovassero diverse volte all’anno per parlare e quindi anche per lavorare ma anche per stare insieme. Come? Con il gioco del calcio. Tonino diceva sempre di non capirci nulla di pallone, ma il pallone serviva ad unire, a divertire e a divertirsi e a stare insieme.

Fondò così, con altre associazioni, la Nazionale degli Agenti Immobiliari.

Una idea geniale! Con essa andò anche negli Stati Uniti, a New York, per commemorare le vittime dell’11 settembre, senza tralasciare altri tantissimi campi di Italia, incluso San Siro.

E quando ce lo raccontava ci dimostrava come la volontà potesse andare ben oltre i nostri limiti mentali, la stanchezza, il lavoro quotidiano.

Poi unì questo spirito a un qualcosa di ancora più nobile: aiutare il prossimo. Diede così vita al torneo benefico di calcio “per Filippo”, un bambino di Ceparana al quale non volle mai fa mancare il suo sostegno ed affetto, aprendo anche in quella occasione i nostri occhi.

Poi la malattia, la speranza, la fede, il coraggio e la voglia di resistere.

Oggi Tonino ci ha lasciati, ma solo il suo corpo. Il suo spirito di imprenditore e di innovatore non ci lascerà mai.

Confcommercio si stringe alla sua bellissima famiglia, della quale anche chi lo conosceva bene si sentiva parte. Tonino ha sempre fatto parte della nostra e non ci lascerà mai.

Per me, personalmente, era più di un amico, era una sponda sicura e leale per gestire assieme la nostra Associazione, i tanti anni trascorsi assieme mi hanno permesso di conoscerlo a fondo, la serenità che sapeva offrirti derivava dalla Sua grande fede, e con questi valori vogliamo ricordarlo, sorridente, positivo, attento, e sempre molto presente.

Ciao Tonino, sarai sempre con noi

Gianfranco Bianchi e tutta la Confcommercio della Spezia

Advertisements
Annunci
Annunci