“The dream” in diretta al “Nuovo” dal Royal Opera House

LA SPEZIA- Al cinema Il Nuovo ultimo appuntamento della stagione Balletto mercoledi 7 Giugno ore 20.15. The Royal Ballet conclude le celebrazioni per i 70 anni di produzioni alla Royal Opera House con The dream, un programma misto di balletti del coreografo fondatore Frederick Ashton.

Tre balletti con un cast eccezionale di danzatori, tra cui Roberto Bolle, che volteggiano sulle note di Mendelssohn, Franck e Liszt. Emmanuel Plasson dirige l’orchestra.
The Dream, sulle note di Felix Mendelssohn, è l’adattamento di Ashton della turbolenta commedia shakespeariana in cui uno spirito della foresta porta scompiglio, armato di una pozione d’amore. La ballerina Sarah Lamb danza nel ruolo di Titania, mentre Steven McRae riveste i panni di Oberon.

Symphonic Variations è stato il primo lavoro di Ashton eseguito dopo la seconda guerra mondiale, nonché uno dei primi a essere rappresentato sul palco principale della Royal Opera House, nel 1946. Con eccellenti ballerini tra cui Marianela Nuñez e Vadim Muntagirov, che interpretano una serie di quartetti, duetti, sestetti e assoli per il meditativo Variations symphoniques di Franck, questo capolavoro fondamentale celebra la bellezza pura del movimento.

Marguerite and Armand è la bellissima ed emozionante rivisitazione di una storia a noi familiare grazie all’opera di Giuseppe Verdi, La traviata. È noto che Ashton ideò questo intenso balletto basandosi su Margot Fonteyn e Rudolf Nureyev nel 1963. In occasione di questa celebrazione, sulle musiche di Franz Liszt, danzano la ballerina Zenaida Yanowsky nei panni di Marguerite, e l’acclamatissimo Roberto Bolle, che interpreta Armand a passi di danza.