V.A.S. E Quartieri del Levante: “Non sono solo le crociere a portare turismo”

LA SPEZIA– Leggiamo sulla stampa cittadina di ulteriori boutade del candidato a sindaco, ovvero il sarzanino Lorenzo Forcieri che continua a battere sul tasto dei meriti che lui ha avuto per l’attività crocieristica del porto di La Spezia.
Tale attività prevista nel P.R.P. dal 2001 dà certamente un contributo positivo al turismo del nostro territorio e va ad aggiungersi all’attività del porto mercantile ed alla occupazione che fornisce (non certo quella propagandata).
Ci pare giusto però precisare che il turismo sul nostro territorio tende a crescere per la bellezza del nostro golfo e delle vicine 5 Terre e che l’unico modo perché esso continui a crescere è la conservazione di un ambiente di terra e di mare il più pulito possibile tenendo sotto controllo che sia l’aria che l’acqua siano inquinate il meno possibile.
E qui arriviamo al nocciolo della questione,non è certo con uno sviluppo portuale incontrollato che si riesce a vivere in un ambiente sano,non solo si deve migliorare sul tema accoglienza e sulla mobilità.
E non sono solo le crociere che portano turismo in città e questo lo si nota perché anche quando non ci sono navi attraccate i turisti ci sono lo stesso.
Visto il valore aggiunto della crocieristica si devono mettere in risalto le gravi responsabilità della passata A.P. nella mancata realizzazione di quanto prescritto nel P.R.P., ivi compreso anche il waterfront.

Coordinamento Quartieri del Levante- V.A.S. Onlus