Il sindaco di Fivizzano Paolo Grassi risponde alle opposizioni Lega Nord, Forza Italia e la Lista Civica Cambiamo Adesso! per le polemiche aperte nei giorni scorsi

FIVIZZANO- Riportiamo l’intervento di Paolo Grassi, sindaco di Fivizzano.

Premesso che questa amministrazione collaborando con le associazioni e sportive sono stati fatti ingenti interventi su strutture sportive con il contributo attivo delle associazioni, mi preme ricordare il campo sintetico polivalente di Gragnola costruito nel 2010 investimento di 50 mila euro per il 50 percento a carico dell’associazione valle dell’Aquila, gli spogliatoi del campetto di Soliera investimento 80 mila euro di cui 50 mila a carico dell’Associazione sportiva locale autotassatasi con un mutuo, il campo sintetico di Fivizzano abbandonato da molto tempo recuperato grazie alla pubblica assistenza Avis di Fivizzano contribuendo con circa 45 mila euro oltre a quelli erogati dalla regione Toscana facendo anche a proprio carico gli spogliatoi prefabbricati: costo totale dell’opera 80 mila euro.
Per quanto riguarda la convenzione fatta con l’associazione mamme che gestisce l’ostello (essendo un comodato d’uso gratuito è di competenza della giunta ), c’è stata proposta la costruzione di una piscina turistica a totale costo dell’associazione che non ha niente a che vedere con Equi Terme in quanto piscina termale, non ha niente a che vedere con le piscine di Cormezzano in quanto piscine grandi e olimpioniche, ma la necessità di legare la piscina all’ostello viste le richieste dell’agenzia belga dove vengono ospitati per due mesi cinquanta ragazzi con cambi settimanali, certo la piscina aperta a tutti con un abbonamento annuale del costo di cento euro a famiglia per ammortizzare i costi di gestione senza guadagnare. Questa amministrazione ringrazia le associazioni che hanno voluto investire e ne siamo fieri perché costi che non sono stati ripartiti ai cittadini, e opere fatte a costo zero senza indebitare il comune con mutui. Il centrodestra dovrebbe sapere perché è stato ribadito nell’ultimo consiglio comunale, abbiamo fatto altra convenzione con l’associazione Tiro con l’arco per terminare i lavori alla struttura che è stata costruita vicino alle bocce con un investimento di 30 mila euro oltre i 60 mila messi a disposizione della regione Toscana e dall’amministrazione comunale.
Credo che quando sarà terminata la costruzione della piscina potremmo dire di aver dato una specificità a quel porticato che troppe poche volte è stato utilizzato ma che in futuro potrebbe essere chiuso per poter avere una piscina invernale vista la vicinanza alla centrale termica a biomasse dell’Unione dei comuni.

(Alberto Bonfigli)