“Arcola che verrà” lancia un appello ai Comitati arcolani: “Uniamo le forze!”

ARCOLA- Il Comitato cittadino “Arcola che verrà “ denuncia l’assordante silenzio del sindaco e della giunta sulla vicenda del mega parcheggio, dal costo totale 4,700.mila Euro, di cui 2 milioni e 200 mila li pagano i cittadini.
Il cantiere fermo da settimane, gli operai licenziati, e se telefoni al sindaco per avere notizie per ore non ti risponde nessuno. La situazione ormai ha raggiunto un limite di sopportazione non più procrastinabile, il disagio a cui sono sottoposti i cittadini, gli automobilisti, le persone che per mille motivi sono costrette a muoversi è sotto gli occhi di tutti; per percorrere 4 km circa ci vogliono almeno 15 minuti; cantieri aperti, semafori che bloccano il transito, insomma una ecatombe.

Arcola, il terzo comune della provincia spezzina, è costretto ad essere la Cenerentola della provincia per incapacità da parte degli amministratori, che arrivano ad accedere ad un mutuo per acquistare un Pc, mentre abbiamo un decoro urbano inesistente, una manutenzione ordinaria, una manutenzione stradale alla quale sono destinati 100,00 euro, che si limita a qualche palata di asfalto freddo, e dopo qualche settimana siamo punto e capo, manutenzione e sicurezza scolastica zero, cancelli legati con la corda, una viabilità al limite della sopportazione da parte della cittadinanza, costretta sempre di più a chiudersi in casa a causa di furti, persone anziane sempre più soggetti a truffe, un comune dove le navette non raggiungono tutte le frazioni… purtroppo un interminabile elenco.
A tutto queste situazioni e alle mille domande i cittadini trovano un assordante silenzio da parte delle istituzioni. Abbiamo sempre pensato che il sindaco rappresentasse gli interessi della comunità Arcolana, con il passare del tempo ci stiamo rendendo conto che nel mirino ci sono i cittadini e non le lobby, le associazioni. Sono anni, ormai, che paghiamo gli errori di una cattiva gestione e di incapacità della cosa pubblica. Quel parcheggio non lo voleva nessuno ci sono atti che lo dimostrano, eppure l’arroganza , porta noi cittadini ancora una volta a doverne subire, di ogni.

Il Comitato Arcola che verrà lancia un appello a tutti i comitati arcolani: “Uniamo le forze!”. Appuntamento venerdì 2 giugno ore 20:30, Sala Polivalente.