Nasce il Comitato cittadino “Arcola che verrà”

ARCOLA- E’ nato in data 16 Maggio il Comitato cittadino “Arcola che verrà”.
Un Comitato assolutamente apolitico che ha tra i suoi scopi quello di rendere più vicini e partecipi i cittadini arcolani rispetto alle moltissime criticità che interessano il nostro territorio.
Il Comitato è stato fondato dopo ben due partecipatissime assemblee pubbliche che si sono tenute presso la sala Polivalente.
Tra i temi più sentiti che hanno reso ormai inevitabile costituirci in un comitato quello della viabilità, pericolosa, fortemente inquinante e delirante, come più volte denunciato dai cittadini senza che da parte degli amministratori sia giunta la benchè minima proposta migliorativa.
Ad essa è bene notare la totale assenza del Comune che si rifiuta di emettere una ordinanza, che se pur non vincolante nei confronti di ANAS, rappresenterebbe un primo passo verso la risoluzione del problema.
Arcola ha poi ormai non più rinviabili problemi di bonifiche, mai effettuate,come se quello che giace sopra e sotto il nostro territorio non riguardasse minimamente chi ci amministra ormai da troppo tempo.
Ad acuire e mettere ancor più a dura prova la pazienza degli arcolani ,come se non bastassero le alluvioni ripetute, e le tante discariche affioranti lungo il fiume Magra, l’illuminazione mal gestita e spesso mancante, la segnaletica fatiscente, il trasporto, i nostri amministratori hanno pensato bene di lanciarsi nell’avventura senza fine del presunto mega parcheggio multimediale, optando per un mega parcheggio in modo da ricorrere ai FAS, arrivando persino ad accedere ad un mutuo da propria parte.
Una struttura più volte contestata, affidata a ditte di dubbia provenienza che infatti, come volevasi dimostrare stanno creando più di un problema ai residenti e alla collettività tutta.
A fronte di tutto ciò, da tempo abbiamo strade distrutte, o peggio interrotte da frane .
La situazione arcolana è sotto gli occhi di tutti, e purtroppo peggiora ogni giorno di più.
E’ notizia di questi giorni i lavori sono nuovamente fermi, ma forse l’importante era attingere i fondi, giusto per rimediare a qualche problema di bilancio della amministrazione.

Il Comitato è a completa disposizione di tutti gli arcolani che vorranno aggiungersi e partecipare.
Ne è momentaneamente portavoce Antonio Parrillo.
Per informazioni e contatti  com.citarcolacheverra@gmail.com

Advertisements
Annunci
Annunci