Spezia, le palle…girano! (non ci sono più i derby di una volta)

LA SPEZIA- A questo punto ancora un poco di pazienza e sapremo l’esito definitivo di questo campionato equilibratissimo e direi sotto tono di quest’anno. Lo Spezia non riesce a sconfiggere il Pisa di mister “ringhioGattuso già partente per la Lega Pro. Gli aquilotti non giocano un derby come in altri tempi, ma forse noi con i capelli (pochi) grigi eravamo abituati ad un altro calcio, ora quello moderno è davvero diverso, persino nel pathos agonistico, fatto di giocatori che ogni sei mesi cambiano casacca, ma lasciamo perdere sennò…

A proposito di casacche, bellissima quella indossata dallo Spezia, per celebrare i 110 anni della sua nascita, ricorrenza dello scorso ottobre. Sono in vendita 110 pezzi in un cofanetto non per tutti, ma per veri e propri collezionisti amanti della squadra della nostra città.

Tornando al campionato attuale che dire, un altro rigore che Granoche fallisce, peccato il giocatore non se lo meriterebbe ma il destino ci regala a tempo scaduto la possibilità di disputare i playoff, senza pretese direi…

Infatti anche se gli aquilotti pareggiano, ci pensa il Benevento con Ceravolo che, battendo il Frosinone, regala alla Spal la serie A e a noi, forse, la possibilità di disputare gli spareggi. Unica condizione obbligatoria sarà quella di vincere giovedì sera, nell’ultimo turno di campionato a Vicenza contro la formazione veneta ormai retrocessa. Proviamoci anche se non sarà facile, vedi prestazione contro i toscani, anch’essi retrocessi ma mai domi… Forza Spezia!

(Cristiano Sturlese)