Battistini: “Parcheggio del San Bartolomeo, lavoratori di serie A e di serie B”

SARZANA- Lavoratori di serie A, lavoratori di serie B: questo appare il criterio in base al quale ASL 5 stabilisce il diritto al parcheggio gratuito per chi lavora presso l’Ospedale San Bartolomeo di Sarzana. Nel merito, giunta regionale interrogata dal consigliere regionale di Rete a Sinistra / LiberaMente Liguria Francesco Battistini. «Ancora una volta abbiamo sollevato il problema dei parcheggi a pagamento negli ospedali spezzini: una formula che provoca evidenti disagi sia per gli utenti, che di sicuro non si recano in ospedale per svago, sia per i lavoratori delle cooperative in appalto, che prestano servizio con professionalità nelle nostre corsie – dichiara Francesco Battistini -. Il punto è che ASL 5 fa un’ingiusta distinzione fra i lavoratori: i suoi dipendenti parcheggiano gratuitamente, e questo sia chiaro è un elemento positivo, ma gli altri sono costretti a pagare per posteggiare in orario di servizio. Insomma: al momento non è previsto un parcheggio libero e riservato per tutto il comparto operativo impiegato, indipendentemente dal datore di lavoro».

«Disarmante la risposta dell’assessore Viale: pare che nessuno abbia pensato di cancellare tale disparità; e nessuno si pone il problema per il futuro. Eppure la questione non è così marginale –sottolinea Battistini -; riteniamo molto grave la volontà di perseguire questa linea discriminatoria. ASL 5 fa ampio ricorso degli appalti esterni: OSS, imprese di pulizia, distribuzione dei pasti, gestione infermieristica dell’hospice rappresentano solo un esempio della galassia di lavoratori esterni che operano, giorno e notte, al San Bartolomeo; e che evidentemente hanno, e continueranno ad avere, meno diritti».

«Non è negoziabile la qualità delle condizioni lavorative: i lavoratori sono tutti uguali, e queste pur piccole discriminazioni ledono i principi base della giustizia sociale – conclude Battistini -. Presenteremo un ordine del giorno che impegni la giunta affinché intervenga per risolvere la questione».

Advertisements
Annunci
Annunci