Parco Montemarcello Magra, De Ferrari (M5S) presenta un’interrogazione in Regione

Negli ultimi dieci anni l’area protetta Sic del Parco Montemarcello Magra è stata vittima di un impatto ambientale violento, nell’indifferenza delle istituzioni locali e regionali.

Il culmine dell’incuria è stato raggiunto recentemente con il via ai lavori nel tratto compreso tra il ponte delle ferrovia e il centro commerciale in località Fornola, lungo l’Aurelia, che hanno comportato la deviazione del traffico nel by-pass di nuova realizzazione. Né Regione Liguria, né l’Ente Parco di Montemarcello hanno mai previsto alcuna barriera naturale o piantumazioni di contrasto di ogni forma di inquinamento, che in questo lungo periodo è proliferato a tutti i livelli, da quello causato dall’abbandono di residui di terra movimentata e asfaltature parziali, alle vere e proprie discariche a cielo aperto, senza contare quello acustico e luminoso dall’impatto devastante sulla flora e la fauna locali.

Sic è acronimo di Sito di Interesse Comunitario, non di Sito Intasabile di Catrame! Per questo abbiamo presentato un’interrogazione oggi in Consiglio regionale, forti anche delle norme tecniche di attuazione del parco che prevedono il divieto di spostamento di masse terrose, di costruzione di strade veicolari e discariche e accumuli di rifiuti solidi. Non solo: nuovi, eventuali, percorsi di viabilità possono essere larghi al massimo 3 metri, su fondo sterrato, e sono autorizzabili solo per i mezzi agricoli e forestali, di soccorso o per i soli proprietari dei fondi.

In questi anni sono totalmente mancate azioni puntuali di vigilanza sul parco. E la situazione è destinata ulteriormente a peggiorare in futuro, dopo che, tanto a livello regionale quanto nazionale, è stato fatto di tutto per eliminare ogni presidio sul territorio. Ci aspettiamo dalla Regione e dall’Ente Parco maggiore attenzione sulla salvaguardia di questo polmone verde inestimabile, anche attraverso l’immediato ripristino (e potenziamento) di quei corpi di vigilanza in grado di garantire un vero e costante presidio sul territorio.

Marco De Ferrari, portavoce MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria