Video Festival di Imperia, dal 18 al 22 la dodicesima edizione

GENOVA– Dal 18 al 22 aprile al via la dodicesima edizione del Video Festival di Imperia. Sono 1805 le opere pervenute da 92 nazioni in tutto il mondo: numeri importanti che confermano l’assoluta rilevanza di questa rassegna, inserita dall’Unesco nella decade dei festival più importanti al mondo e unica in Italia, per il ruolo svolto nella diffusione e nella salvaguardia delle diversità culturali. A questo proposito  ha ottenuto la Medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica, anche quest’anno, per il terzo anno consecutivo.

Il concorso prevede diverse sezioni, dedicate ai professionisti e a prodotti internazionali. Spazio anche agli amatori che potranno competere nella categoria  corto e lungometraggio, documentario, animazione & grafica e videoclip, a cui si aggiunge una competizione riservata esclusivamente alle scuole.

Inoltre, prevista la categoria Explorer, suddivisa nelle sezioni documentario turistico e naturalistico. Tradizione ormai consolidata del Festival i premi alla Televisione di qualità che verranno assegnati, come gli altri riconoscimenti, nella serata di Gala di sabato 22 aprile,  preceduta dal Red carpet che vedrà sfilare vip e ospiti.

Fitto il programma degli appuntamenti, con numerosi eventi collaterali a partire dal pomeriggio, che coinvolgeranno le scuole e i ragazzi. Le proiezioni verranno effettuate all’Auditorium della Camera di Commercio di Imperia.
Un evento di grande rilevanza culturale che si trasforma in strumento di promozione del territorio: grazie all’iniziativa “Food&Films”, parte un circuito cine-gastronomico che propone, in diversi ristoranti, menu tratti dalle pellicole più famose della storia del cinema, realizzati con prodotti a chilometro zero, valorizzando quindi l’imperiese e le sue produzioni tipiche. Oltre a questo, al via il progetto “Imperia in 35 mm”, creato proprio per promuovere la città e le zone circostanti, con tutte le sue bellezze e peculiarità: un modo per diffondere la conoscenza del territorio tra tutti gli autori, i produttori e i distributori presenti al Festival. “Quest’anno abbiamo raggiunto un nuovo record – spiega Fiurenzo Runco, direttore artistico del Festivl – con i 1805 partecipanti da cui abbiamo selezionati 80 film in visione durante i 4 giorni del festival, e le 92 nazioni partecipanti. Il formatat del festival segue quello degli anni scorsi: nei primi 4 giorni al mattino ci saranno gli eventi collaterali dedicati ai ragazzi delle scuole, blocchi di proiezioni pomeridiane e serali e il sabato pomeriggio il red carpet dalle 18.30 con filmati e intrattenimento, in attesa degli ospiti delle 20 con la serata di gala. Una grande soddisfazione è stata anche l’iscrizione al Festival di uno dei documentari più importanti della Rai “Stanotte a S. Pietro” condotto da Alberto Angela, e i premi che andranno, per la televisione di qualità, al “Kilimangiaro” a “Chi l’ha visto” e alla fiction “Lampedusa”.  “Si tratta di una manifestazione con una sua storia consolidata che la Regione Liguria sostiene per la sua riconoscibilità e per i riconoscimenti avuti negli anni, tra cui la Medaglia del Presidente della Repubblica per tre anni di seguito e per il richiamo di numerosi professionisti e amatori da tutto il mondo. E’ un momento bello per valorizzare i videomaker e il promuovere il territorio, anche attraverso tutti gli operatori presenti che vedranno uno spicchio della nostra regione e avranno la possibilità di promuoverla. Non dimentichiamo il coinvolgimento delle scuole e anche l’interessante appuntamento con la promozione di menù legati al cinema. Segnali importanti per una manifestazione di successo”. Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore regionale Marco Scajola:un evento che cresce nel tempo, coinvolgendo tante realtà nazionali e un’altra opportunità che la Liguria ha per promuovere il territorio grazie a tante persone in arrivo da tutto il mondo”.