Giulio Guerri: “Su area ex SIO, Valdellora e PUC è in atto un ricatto politico dell’Amministrazione”.

LA SPEZIA- “C’è in atto, da parte dell’Amministrazione, un vero e proprio ricatto politco sul PUC” ha affermato il consigliere comunale Giulio Guerri, nel corso di una conferenza stampa in cui il capogruppo della lista civica “Per la nostra città” ha presentato alla stampa la sua richiesta di variante sull’area Ex Sio. “Variante che” afferma Guerri non è stata presa in considerazione dalla Giunta, che ha subordinato tutte le decisioni a quella sul PUC, che arriverà in Consiglio il prossimo 18 aprile”.

“La Giunta ha detto che la delibera sull’area ex-Sio non poteva aspettare, ma non è vero. Io ho depositato una variante il 7 aprile, c’erano i tempi per discuterla sia in commissione che in Consiglio, ma non l’hanno voluto fare”. Com’è noto, la delibera della Giunta prevede un nuovo centro commerciale, ma – dice Guerri- lì si poteva pensare ad altro, ad esempio piccole attività di artigianato.

L’Amministrazione, rifiutando la discussione, ha messo l’opposizione di fronte a un ricatto paventando soluzioni che hanno messo in allarme i cittadini, dichiarando che si può evitare con il PUC. “Al ricatto io non voglio stare” insiste Guerri questa delibera, come l’ipotesi Valdellora, poteva essere sottoposta a variante”. Di Valdellora si sarebbe dovuto parlare durante il Consiglio Comunale di martedì sera, ma la Giunta ha ritirato la delibera, subordinandola al PUC. Via Galvani potrebbe essere sottoposta a pesante cementificazione.

Giulio Guerri chiarisce anche la sua posizione sul PUC: “Presenterò alcuni emendamenti volti a migliorarne alcune criticità, come la possibilità di palazzi di 8 piani sul fronte mare, o la cementificazione dell’ex area IP, dove non c’è bisogno di costruire ancora“, poiché “in città vi sono molte case sfitte“.

Infine il consigliere annuncia che ricorrerà al difensore civico: “Mi è stato precluso un mio diritto (mandare in discussione la variante dell’area SIO) e, quindi, di svolgere il mio lavoro“.

 

 

 

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci