Arcola, fino al 15 aprile in mostra i quadri di Alberto Carmè

ARCOLA- Fino al 15 aprile prossimo nella Sala Polivalente di Arcola (piazza 2 Giugno), promossa dall’Assessorato alla Cultura del medesimo comune, è ancora possibile visitare la mostra personale del pittore spezzino Alberto Carmé, da lungo tempo attratto dalla pittura di paesaggio, sviluppata con apprezzabile disciplina compositiva.

L’esposizione comprende un nutrito ciclo di dipinti di recentissima elaborazione e sono pressoché uniti dalla misurata luminosità, generata dalla gradevole tavolozza dell’artista, che alla stregua del poeta, capace di cogliere la capacità comunicativa e rivelativa della parola, sceglie ogni volta i suoi colori per far rivivere incantevoli vedute di mare e non solo della nostra provincia. Sono lavori dalla forte immediatezza, nei quali la componente emotiva ha uno spazio rilevante.

Carmè, che ama definirsi autodidatta, predilige dotare le sue composizioni di stesure cromatiche, talvolta dall’intonazione divisionista, per fissare scorci paesaggistici (Cadimare, Le Grazie, Porto Venere, Fiascherino, Corniglia, Arcola, ecc.), catturati dal suo vigile sguardo, molto spesso nella pienezza del “plein air”. Il pittore è, tra l’altro, un assiduo partecipe delle varie rassegne estemporanee proposte anche fuori provincia, che considera occasioni speciali per potersi confrontare con la bellezza della natura, scandita da angoli suggestivi che si propongono di continuo con innumerevoli varianti.

Giuseppe L. Coluccia definisce efficacemente i suoi paesaggi “concreti, ma pure lembi di anima, frammenti di poesia, segni di armonia bellezza” . Alla passione artistica, Carmé affianca il lodevole impegno rivolto all’attività culturale dell’associazione “Il Volo dell’Arte”, che opera nel comprensorio Porto Venere-Le Grazie- Fezzano con un’interessante programmazione.

La mostra osserva il seguente orario: da lunedì a venerdì, dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00. (info: m-arzia@libero.it)

Valerio P.Cremolini

(Vigneto rosso)