Sarzana, che Botta!: “Il sindaco Cavarra e l’a.d. di CALL Destri considerano i sarzanesi stupidi e di memoria cortissima”

SARZANA- Il sindaco Alessio Cavarra e l’amministratore delegato di CALL Giovanni Destri devono essere convinti che i sarzanesi sono stupidi e di memoria cortissima. Le loro dichiarazioni sul progetto di costruire a Pallodola l’ennesimo capannone per l’ennesimo ipermercato non lasciano dubbi. Cavarra afferma che non può negare il permesso, perché rischierebbe citazioni in giudizio da parte della società guidata da Destri, in quanto l’opera è prevista nel PRG del 1998. CALL è una società di proprietà all’80% del Comune e Destri ne è stato nominato da Cavarra amministratore delegato sebbene non abbia esperienza o titolo di studio da manager. Cavarra potrebbe chiedere la convocazione dell’assemblea degli azionisti, bocciare il progetto e dimissionare Destri. Dunque la smettano con questa manfrina.

I due inoltre ritengono i sarzanesi smemorati al punto da non ricordare che il programma elettorale del 2013 del candidato sindaco Cavarra e del PD, di cui Destri era segretario, prevedeva al primo punto un nuovo Piano urbanistico senza consumo di suolo e al secondo lo stop a nuovi centri commerciali. Un po’ di coerenza non guasterebbe.
Purtroppo i pericoli di ulteriori mazzate al commercio del centro storico non vengono solo da nuovi supermercati in periferia, ma da quelli che possono essere realizzati in centro città, finché restano vigenti il vecchio PRG e il Piano Botta.
E’ un pericolo che avevamo evidenziato nel marzo 2009, quando il consiglio comunale stava votando il Piano Botta. Inutilmente chiedemmo di fermare tutto, di procedere alla revisione del PRG, per ridurre le volumetrie in tutti i comparti.
Tranquilli politici, non vogliamo medaglie alla memoria. Chiediamo che almeno oggi questa consapevolezza ci sia. Ricordiamo alcune cifre. Stanno ultimando la prima parte dei palazzi Botta in via Muccini. Al piano terra sono disponibili 2.500 mq di superfici commerciali. Se dovessero completare anche l’altro lato i metri commerciali diventerebbero 3.500 (quasi quanto previsto a Pallodola). Dal punto di vista della vivibilità della zona un delirio: è stato concesso di costruire un solo piano di parcheggi interrati invece dei due previsti. Non è finita: in piazza Terzi sono previsti altri 3.000 mq di commerciale. Fanno 6.500 mq: l’equivalente del Centro Luna in città! Senza dimenticare il supermercato da 1500 mq nell’area del vecchio San Bartolomeo. Ora chiediamo che tutti, maggioranza e opposizione, si assumano la responsabilità di bloccare quanto prima la vigenza del vecchio PRG, avviando con concorso le procedure per il nuovo PUC, di non rilasciare nuovi permessi di costruire, di non rinnovare permessi scaduti. Altrimenti si fanno solo chiacchiere e s’ingannano i commercianti.

Il direttivo del Comitato Sarzana, che botta!