Spezia, le palle…girano! (Colpo della strega in casa aquilotta!)

LA SPEZIA- Che lo Spezia non abbia un feeling vincente con le squadre campane ormai è risaputo: la storia insegna vedi Juve Stabia, Salernitana, Avellino, Napoli e ora Benevento. Ma perdere in questa maniera fa male, molto male, soprattutto per l’atteggiamento effervescente direi. Gli aquilotti si sono sciolti come neve al sole e così è bastato un mediocre Benevento per far soccombere al “Picco” la formazione spezzina. Dov’è finita #mimmolandia? Mister, i tuoi ragazzi senza testa non vanno da nessuna parte o meglio, almeno la salvezza, un obiettivo minimo che non fa felice la tifoseria, oggi sul piede di guerra, dopo la prestazione insufficiente vista sul campo. E adesso come la mettiamo??? E’ stato un “pesce d’aprile” di cattivo gusto? Speriamo perchè la piazza non lo merita assolutamente. Già lo scherzetto dei tornelli nuovi pronti, anzi no, della vigilia non ha di certo fatto fare una bella figura a chi aveva detto che oggi sarebbero stati aperti, poi la prestazione della squadra sul campo, senza testa. Eppure si diceva che per fine marzo, inizio aprile i ragazzi sarebbero stati più brillanti, ma sul campo oggi si è vista una prestazione deludente purtroppo. L’ad della società aquilotta, Micheli in sala stampa nel dopo partita ha fatto il “mea culpa” parlando di stagione deludente se non si raggiungeranno i playoff, visto il budget speso anche quest’anno.

Adesso che si facciano i punti per la salvezza quanto prima e poi giochiamocela sino alla fine, vedendo dove si arriverà, intanto ormai a questo punto del campionato non c’è più bisogno di fare calcoli. Adesso lo Spezia giocherà martedì sera nel turno infrasettimanale al “Bentegodi” contro il Verona e sabato “derby” tra deluse e incompiute ovvero Spezia-Bari… come si vede non è ancora finita la stagione, c’è ancora tempo, vediamo quello che succede sino alla fine… forza Spezia!

(Cristiano Sturlese)