“Enzo Ungari, il mangiatore di film”: presentazione sabato 1 aprile all’Equilibrio

LA SPEZIA – Dopo il successo della seconda edizione del Festival, con aprile inizia una serie di appuntamenti mensili targati “La Spezia Short Movie, oltre il Festival”.

Si parte sabato 1 aprile con la presentazione del libro Enzo Ungari, il mangiatore di film di Daniele Ceccarini (Cut-up Edizioni), con prefazione di Adriano Aprà.

Il libro fa rivivere i tempi del cinema mito e ripropone allo spettatore di oggi la bellezza purificante di un rito esoterico, che ha modificato i canoni tradizionali della comunicazione artistica. Cerca di svelare il segreto e il piacere di un “mangiatore di film”, che gode il cinema, ha maturato la passione del cinéphile, fino a raggiungere “uno stadio estremo di intossicazione irreversibile”. Lo scopo di questo lavoro è ricostruire il percorso critico di Enzo Ungari attraverso i suoi scritti, le memorie, le riflessioni e le testimonianze di chi gli è stato vicino. Ungari collaborò con diversi importanti registi, tra cui Dario Argento e Gianni Amico. Con Bernardo Bertolucci scrisse la sceneggiatura del film “L’ultimo imperatore”, vincitore di ben nove premi Oscar.

L’appuntamento è per sabato 1 aprile alle ore 18.30 presso il risto-caffè letterario Equilibrio (Via Napoli 17, La Spezia). Presentazione e apericena con l’autore.

Daniele Ceccarini, regista, è anche presidente del Premio La Spezia Short Movie. Laureato in Scienze Politiche, diplomato in regia cinematografica all’Accademia Nazionale del Cinema, ha studiato fotografia all’Accademia Kaverdash di Milano.

Advertisements
Annunci
Annunci