Spezia, le palle…girano! (siamo alle solite: A.A.A. cercasi #mimmolandia in trasferta!)

CITTADELLA- Altra sconfitta lontano dal Picco. Neppure a Cittadella i ragazzi di Mimmo Di Carlo sono riusciti a invertire il trend: lontano da casa saremmo in zona retrocessione, visti i numeri. Ormai il campionato sta andando verso i due mesi alla conclusione e lo Spezia non riesce proprio ad ingranare in trasferta. Il bottino dei punti fin qui accumulati sono davvero imbarazzanti per una squadra come lo Spezia. Purtroppo una volta gli episodi, una volta la sfortuna, una volta (fate voi) gli aquilotti sono senza artigli e così ecco un’altra deludente partita di campionato. Peccato perché in questo equilibrato campionato di serie B ci sarebbe spazio per tutti ma diventa davvero difficile cambiare la rotta a due mesi dalla fine della stagione. Adesso serve concentrazione, intanto per fare i punti alla matematica salvezza e poi per concludere il campionato in maniera dignitosa: in fin dei conti i playoff sono sempre a portata di mano. Serve maggiore convinzione da parte di tutti: ognuno faccia il suo, dalla squadra, al mister, alla tifoseria. Troppo facile essere in “pompa magna” quando le cose vanno bene… certo che il “mugugno sprugolino” è sempre dietro l’angolo: il rebus Giannetti, le scelte tecniche del mister, la mancanza di personalità del gruppo, insomma ad ogni sconfitta la “solita minestra di critiche” ma del resto questa è Spezia… Le tifoserie di altro e alto livello sono a qualche manciata di chilometri, nonostante abbiano più problemi di noi… pazienza va, per ora pensiamo a giocare il sesto anno consecutivo di serie B, io mi accontento, voi non so: “W la democrazia calcistica!!!“.

(Cristiano Sturlese)

Advertisements
Annunci
Annunci