Amministrative 2017, nasce “Effetto Spezia” e sostiene Giulio Guerri

LA SPEZIA- Sulla scia di “Effetto Parma“, la lista civica fondata dall’ex grillino Federico Pizzarotti, è nata “Effetto Spezia“, associazione politico-culturale che si prefigge di operare sul territorio mettendo i cittadini al centro dell’attività. A presentarla, questo pomeriggio al Bar Crastan, Massimo Baldino, Michele Toccafondo e Fabio Vistori, attuale consigliere comunale del MoVimento 5 Stelle.

La nostra” annuncia Toccafondo è una politica basata sulle idee, perché il mondo di oggi ha bisogno delle idee”  dichiara il giovane ex pentastellato, attualmente residente in Romania per motivi di lavoro. “La politica deve essere inclusiva, libera e aperta,  noi siamo contro ogni totalitarismo e ogni censura” e continua, citando la Costituzione “ogni cittadino è uguale di fronte alla legge, per cui la nostra è anche una politica laica, basata sulla volontà di fare e con l’intento di migliorare la società, mandando via la paura”.

Siamo contro i dogmi e aperti al dialogo con qualsiasi forza politica voglia apportare il suo contributo. Noi ascoltiamo i cittadini, partiamo dai loro bisogni” ha detto Baldino. I cittadini vogliono sicurezza, vogliono una città con un maggior decoro, chiedono di recuperare i vecchi palazzi, di di risolvere i piccoli problemi di lavoro, come la situazione dei call center, di tappare le buche nelle strade”. Tra gli altri punti del programma, Baldino cita la rotazione dei dirigenti, prevista per legge, gli accorpamenti di alcuni assessorati (Ambiente e verde; Turismo e cultura), l’incentivazione dell’agricoltura, garanzie sul PUC, aiutare i giovani sotto i 30 anni che vogliono intraprendere attività indipendenti.

La parola passa al futuro ex Cinque Stelle Fabio Vistori che annuncia, con parole di fuoco, la sua uscita dal gruppo nel quale ha militato per anni. “Lascio un cumulo di macerie, percorse da servi e serpi e io non voglio aver nulla a che fare né con gli uni né con le altre“. La decisione, maturata dopo il caso-Genova, era nell’aria da tempo; il consigliere confessa di aver avuto una tirata d’orecchie dallo staff, di essere stato anche minacciato, ma di aver voluto comunque fare il suo dovere da consigliere e di guardare ora, con interesse, a questa nuova iniziativa.

Non si sa ancora se “Effetto Spezia” avrà una sua lista alle prossime Amministrative, quello che è certo è che darà il suo appoggio alla lista “Per la nostra città“, guidata da Giulio Guerri. Il consigliere, intervenendo sul finire della conferenza stampa, ha avuto parole di affetto e stima per i componenti dell’Associazione, con i quali afferma di essere in sintonia politica perché “sono persone che amano la città, che hanno idee figlie del buon senso” e con le quali si riuscirà ad elaborare un programma concordato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

(Claudia Bertanza)

Advertisements
Annunci
Annunci