Dopo l’addio al Pd, nasce “Articolo 1”. Gli spezzini nella costituente programmatica

La Spezia – Si è svolta la prima assemblea degli aderenti al nuovo Movimento “Articolo 1- Democratici e Progressisti” che fa riferimento nel nome al primo articolo della nostra Costituzione (“L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione…”)
Nel corso dell’incontro, molto partecipato, sono stati affrontati i temi politici ed organizzativi proposti dalla fase costituente della nuova forza politica.
L’assemblea ha espresso un caldo apprezzamento a quanti hanno dato vita, anche a Sarzana, al nuovo Movimento ed ha espresso unanime solidarietà al Presidente del Consiglio Comunale di quel Comune, Avv. Paolo Mione, e della consigliera Rosanna Pittiglio nei confronti dei quali sono state avanzate rivalse istituzionali del tutto fuori luogo.
In ordine alla scadenza amministrativa che vedrà a breve impegnato anche il Comune capoluogo, l’assemblea ha rimarcato che altre forze o formazioni politiche hanno assunto decisioni o propositi che pregiudicano la ricerca di una più larga condivisione unitaria dello schieramento di centrosinistra da rinnovare nelle persone e nei programmi. Ciò anche a dispetto dei propositi unitari e dialoganti ancora recentemente sostenuti.
Tutta l’attenzione pare si sia rivolta a questioni di schieramenti, più o meno esigui se non monocratici, o all’individuazione di persone da proporre all’elezione a Sindaco o Sindaca, senza una minima attenzione, almeno per ora, ai rilevanti problemi sociali che ci stanno di fronte e che sono causa di diffuse preoccupazioni e sofferenze dei nostri concittadini.
E’ obiettivo primario e fondante di “Art.1-Movimento Democratici e Progressisti” proporre alla città e a tutte le forze politiche e sociali nonché ai movimenti democratici la centralità delle questioni sociali e civili dalle quali a nostro avviso occorre partire. Dai problemi del lavoro e della sua qualità, dalla disoccupazione giovanile elevatissima ai grandi temi della giustizia sociale che rischiano di essere sottaciuti o ignorati nella genericità di enunciazioni programmatiche superficiali o elusive.
Crisi sociale e crisi democratica vanno a braccetto a Spezia come in tutto il paese, dove più dove meno.
Riteniamo doveroso e necessario partire da queste considerazioni, da questi temi fondamentali per sviluppare un’iniziativa ed una ricerca programmatica per il nostro Comune e porli al centro della prossima campagna elettorale per il rinnovo del governo cittadino.
L’assemblea di “Art.1- MDP “ ha deciso di dotarsi, in questa fase di avvio costituente, di un gruppo di lavoro e di elaborazione programmatica che potrà avvalersi dell’apporto di altri aderenti, garantendo la massima collegialità con quanti hanno già aderito alla formazione di “Art.1- MDP”.
Tale gruppo è composto da Alessandro Biggi, Edoardo Castaldi, Luca Comiti, Luca Gazzano, Silvia Gobbetti, Maurica Lazzoni, Paolo Mione, Federica Paganelli, Rosanna Pittiglio, Paolo Putrino, Mattia Tivegna e Luca Vanni.