Domenica alle Grazie “Mani Sapienti”

DOMENICA, al Cantiere della memoria delle Grazie, alle ore 17, doppio evento all’insegna del tema-slogan «Mani sapienti»: l’«investitura» di Cesare Cortale a svolgere la professione di maestro d’ascia, con consegna del diploma da parte del comandante della Capitaneria di Porto Francesco Tomas all’esito del superamento dell’esame, e un viaggio nel tempo per ricordare – con foto e filmati d’epoca – un’esperienza formativa che dal 1984 al 1990 si sviluppò nel paese all’insegna dell’abbraccio generazionale. In un locale delle elementari, attrezzato dal Comune di Porto Venere con banchi da lavoro, alcuni pensionati, guidati da Pietro Ricci, insegnavano ai ragazzi a manipolare il legno e altri materiali. L’amministrazione l’aveva concepito come un servizio sociale per tenere attivi gli anziani. Ma il valore aggiunto era la formazione dei ragazzi…a tu per tu con la radici del paese, arti e mestieri tramandati, come nel caso di Cesareo Cortale. Lui quando è stato istituito Centro Hobby doveva ancora nascere ma ne ha raccolto lo spirito, attraverso il rapporto coltivato con Pietro Ricci. Fra le ultime sue ’lezioni’, il calafataggio di una barca, in occasione del Trofeo Mariperman, nell’ambito delle attività di valorizzazione culturale del porto antico gestito dalla società Porto Venere Servizi portuali turistici, che supporta il Cantiere della memoria.