Amministrative 2017, Guido Melley candidato sindaco con la lista civica “LeAli a Spezia”

LA SPEZIA- Lealtà. Qualità. Competenza. Partecipazione. Uguaglianza. Sono le cinque parole chiave che raccontano i valori fondativi, le idee e le suggestioni che sono alla base di “LeAli a Spezia”, la lista civica di centrosinistra che vedrà Guido Melley candidato a sindaco per le amministrative 2017. Un progetto politico dalla forte connotazione civica, che, come dice il nome, ha l’ambizione di essere leale ai cittadini di Spezia e di mettere le ali alla città.

Mi candido perché amo la mia città e la voglio vedere più bella e accogliente, più viva e solidale– ha dichiarato Guido Melley durante la conferenza stampa di presentazione al Poggio Orto bar alla Scalinata San Giorgio- questo è il momento in cui la società civile si deve impegnare in prima persona; credo nel lavoro di squadra, nell’assunzione di responsabilità e nella valorizzazione delle energie e delle idee innovative. Ci metto la faccia, la mia storia, le mie competenze d’imprenditore e di amministratore pubblico. La capacità di ascolto, di armonizzare i contrasti e di unire. E la passione ideale e civile.”

Assieme a Melley, si sono presentati alla stampa tre testimonial, personaggi rappresentativi, espressioni dinamiche ed autorevoli della società spezzina, che sosterranno la lista civica. Piera Sommovigo, avvocato e da anni impegnata in vertenze per la tutela dell’ambiente; Luca Bondielli, operatore culturale, protagonista delle ultime stagioni della Dialma Ruggiero e dei più importanti eventi culturali in città; Davide Pistorello, ingegnere navale, molto conosciuto nel mondo della cantieristica spezzina.

LeAli a Spezia è una lista civica, nell’alveo dei valori del centro sinistra, aperta, inclusiva. Un progetto che vuole coinvolgere e valorizzare le persone che hanno dato e vogliono dare un contributo concreto e creativo alla città– ha sottolineato Guido Melley- candideremo persone gentili, capaci e leali. Non promettiamo posti e incarichi, ma impegno, idee e progetti. Una lista il cui programma sarà frutto di un’elaborazione pubblica, collettiva, dal basso. Un vero e proprio percorso di partecipazione dei cittadini che sarà declinato con assemblee e tavoli tematici nei quartieri e nei luoghi di lavoro. Vogliamo tenere assieme il mondo del lavoro e l’impresa più innovativa, l’ambiente e lo sviluppo; valorizzare il turismo e la cultura, avere estrema cura per il decoro urbano nel centro e nelle periferie, difendere e rilanciare il welfare e gli spazi sociali, a partire dai luoghi per i bambini.”

Ed ha concluso: “LeAli a Spezia sarà una lista, una coalizione in cui non ci saranno simboli di partito, ma forze politiche e sociali a sostegno di un progetto di città. Non chiudiamo la porta a nessuno, siamo aperti a tutti quelli che, nell’ambito del perimetro del centrosinistra e con uno spirito civico, avranno voglia di sostenerci. Non ci interessano le polemiche politiche e le logiche di schieramento. Vogliamo parlare di futuro, delle cose da fare per la città.”

La storia di Guido Melley

Cinquantacinque anni, spezzino, sposato con Roberta, due figli; dopo il diploma al Liceo Classico si iscrive alla Facoltà di Scienze politiche a Firenze. Si laurea a 24 anni con 110. Gioca a basket nel Canaletto, campionato di C1. Dopo la laurea lavora in una società di consulenza aziendale a Firenze; poi al Cisita Parma; dirigente della società di consulenza strategica Hay Management dal 1991 al 1994; nel 1994 torna alla Spezia e rileva l’azienda di famiglia, che ancora dirige. Non ha mai lasciato la gestione dei negozi Melley e l’attività d’imprenditore anche quando ha assunto incarichi amministrativi. Nel 1996 è tra i fondatori del consorzio operatori centro Kennedy. Entra in giunta Rosaia nel 1997 da indipendente come assessore al bilancio. Confermato nel 1997 nella giunta Pagano sempre al bilancio, e da 1999 anche al personale e all’innovazione. Nel 2002 di nuovo in giunta Pagano con delega ulteriore alle partecipate. Progetta Atc Mobilità e Parcheggi e Spezia Risorse che nasce nel 2005 e di cui è Presidente dal 2006 al 2014. Nel 2012, con il Comitato Commercianti del Centro storico e Legambiente, porta avanti la vertenza contro l’Outlet di Brugnato. Abbonato allo Spezia calcio nei distinti, pratica la pallacanestro ed è uno sciatore spericolato. Appassionato di cinema, viaggi, buona cucina e buone letture.

Advertisements
Annunci
Annunci