SpeziaExpo, le giornate della prevenzione

LA SPEZIA- Anche questo anno “BenEssere… in movimento” sarà presente all’interno della  Fiera Campionaria a SpeziaExpò con la manifestazione “Le giornate spezzine della prevenzione”,  ottava edizione.

Sarà allestito uno stand dedicato alla prevenzione in cui sarà organizzato  un vero e proprio poliambulatorio con la presenza  di medici ed infermieri strutturati ASL ed infermieri laureandi  del Polo Universitario della Spezia ed i loro tutor. A supporto di questi professionisti ci saranno i volontari delle  associazioni che aderiscono al network “BenEssere…. in movimento” la cui “mission” è costituita dall’informare/formare la popolazione alla prevenzione.

La manifestazione infatti è a cura delle Associazioni aderenti al network ed è patrocinata dall’ASL5 “Spezzino” e dalla Camera di Commercio delle Riviere Liguri  .

Lo stand sarà operativo nei giorni 12 e  18 Marzo p.v. dalle ore 10,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00.

Le giornate  saranno  a tema, dedicate rispettivamente a:

–      la prevenzione dell’ ictus  cerebrale con l’equipe di neurologia ed i volontari di A.L.I.Ce La Spezia il 12 Marzo;

–      la prevenzione dell’insufficienza renale cronica con l’equipe di nefrologia, supportata dai volontari dell’ Associazione Amici del Rene il 18 Marzo.

In queste giornate saranno somministrati ai partecipanti questionari specifici per fare conoscere ai singoli i fattori di rischio relativi alle tematiche trattate nella giornata, saranno inoltre eseguite analisi del sangue con digito puntura (glicemia e colesterolo), l’albuminuria nelle urine  (18 Marzo) esame utile per testare la funzionalità renale. Saranno rilevati dati antropometrici (peso, altezza , giro vita, IMC )e,  per i visitatori  che presenteranno fattori di  rischio più elevati, saranno effettuate   ecografie renali (18 Marzo) ed ecocolordoppler dei vasi sovraortici (12 Marzo). Nella giornata del 12 Marzo ,  sarà presente nello stand una nostra nutrizionista  che, in particolare, si dedicherà ai visitatori che presentano indici di massa corporea  (IMC) oltre 25 e, nel caso. utilizzerà un impedenziometro e fornirà eventuali consigli dietetici da correlare ai fattori di rischio rilevati dai questionari e/o alla patologie già conclamate.

Advertisements
Annunci
Annunci