Francesco Battistini lascia il MoVimento 5 Stelle. Gli ex colleghi: “E ora si dimetta da Consigliere”

GENOVA- La rottura tra Francesco Battistini e il MoVimento 5 Stelle era nell’aria da un po’, da quando aveva espresso solidarietà al “fuoriuscito” Paolo Putti, consigliere comunale genovese, da tempo critico verso il MoVimento. Battistini aveva parlato di strada giusta riguardo alla scelta di Putti. Dopo queste parole era arrivato il “ps” di Beppe Grillo, che aveva annunciato il deferimento del consigliere regionale ai probi viri per la sua condotta. Battistini aveva comunque continuato la sua attività all’interno del Consiglio regionale, ma questa mattina ha detto “basta” e con un discorso molto duro (e a sorpresa) ha annunciato la sua autosospensione dal gruppo. “Il MoVimento ha cambiato rotta, ci stiamo dimostrando peggio degli altri partiti” ha tuonato Battistini, spiazzando tutti. (qui  il video).

Non si è fatta attendere la reazione degli ormai ex colleghi di Battistini: il gruppo consiliare ha infatti diramato in cui si chiedono le dimissioni del consigliere, che ha deciso di aderire al Gruppo Misto.

Prendiamo atto della decisione del consigliere Battistini di fuoriuscire dal MoVimento 5 Stelle e aderire al Gruppo misto. Una decisione presa in un momento quanto mai inappropriato: interrompendo il Consiglio Regionale dedicato alla discussione del Reddito di Cittadinanza. 
Ora sia coerente con le sue scelte, si dimetta dal Consiglio regionale, per rispetto delle centinaia di migliaia di cittadini che hanno votato il M5S e credono nel programma. 
Usare il Consiglio Regionale come palco personale per comunicare la propria uscita dal Gruppo, nel giorno della discussione sul Reddito di cittadinanza, rappresenta uno schiaffo grave ai cittadini che attendevano questa data storica per la Liguria, da sempre al primo posto del programma del M5S grazie a cui Battistini è stato eletto.
Quando si cambia idea bisogna assumersi fino in fondo le proprie responsabilità e abbandonare la poltrona. 
Altrimenti significa che siamo di fronte all’ennesima manovra da vecchia politica, ormai diventata una triste abitudine nella repubblica dei voltagabbana. Battistini si assuma le sue responsabilità e si dimetta.

 

Advertisements
Annunci
Annunci