Carnevale spezzino, i vincitori

LA SPEZIA- Si è svolto domenica scorsa 26 febbraio in piazza Cavour (Ciassa der Mercà ) il Carnevale Spezzino ( Carlevà dea Spèza ), manifestazione che mancava in città da oltre vent’anni. L’idea è nata dal vulcanico architetto Marco Tarabugi che si è avvalso del sostegno del gruppo teatrale Il Retropalco nella conduzione e nell’organizzazione, il tutto con il patrocinio del Comune della Spezia. Oltre seicento persone presenti e sono state ben 154 le mascherine che hanno partecipato al concorso riservato ai bambini fino ai dodici anni.

Un grande risultato ottenuto oltre ogni rosea aspettativa. Erano anni che non si vedeva Piazza del Mercato così piena di spezzini in festa e soprattutto così tanti bambini che sprizzavano gioia e divertimento da tutti i pori. La kermesse è stata presentata brillantemente da Maurizio Damerini (anch’esso componente del Retropalco ) e dalla spigliata Tiziana Zanoni.

Prima durante e dopo la bellissima passerella dei piccoli concorrenti in gara hanno avuto luogo intermezzi musicali a cura della  Music Factory Accademy : una nuova realtà didattica con corsi di strumenti ad indirizzo moderno a partire dai 4 anni. Fra l’altro la stessa scuola di musica ha cortesemente messo a disposizione il server audio e luci.  Particolare e prettamente spezzina l’esibizione di Roberto Rolla che ha letto in dialetto una riflessione risalente al 1867 del grande Ubaldo Mazzini nel quale si parla della nostra città di allora e curiosamente identica alla situazione attuale.

Ci metteremo subito al lavoro per l’edizione del prossimo anno, dove l’obiettivo sarà quello di fare una vera e propria sfilata per le vie del centro coinvolgendo tutti i quartieri cittadini. Dobbiamo fare ripercorrere a Batiston le vie della Spezia come avveniva una volta“.

Importante l’apporto del gruppo Il Retropalco con Luciano Venturi, Roberto Battolini, Lorenzo Agati e Simonetta Tuberoso e di altri volontari come Daniele Picelli, Mirco Lanzoni, Stefano Paglini.
La giuria era composta da Corrado Mori e Patrizia Saccone, da Massimo Orlandi in sostituzione del vicario Paolo Mariani, Antonella De Mastri, Marco Toracca e da Emanuela Cavallo.

Tutte le mascherine in gara hanno ricevuto un piccolo omaggio da parte del negozio Camaldi mentre i coriandoli sono stati offerti dalla giocattoleria Le Giraffe.
Si ringraziano le seguenti attività commerciali che hanno offerto i premi: Camaldi, Crilla boutique, L’Osteria, Pandora’s b side, Ruggeri intimo, Way Side Shop e Pantondo.

Di seguito i nomi dei vincitori dei vari premi e la maschera:

Omaggio Merenda offerto da Pantondo di Piazza Beverini

Ettore Fedele (Saetta Mac Queen)

Matteo Isoppo (Pompiere)

Ashlei Marchesini (Yoda)

Nicole Massa (Indiana)

Matilde Gargiulo (Pippi Calzelunghe)

Lejla Dervishaj (Fata del Bosco)

Alice Boggiani (Batman)

Premio della critica offerto da Music Factory Academy di Nicola Naseddu

Carolina Santurri (Veterinaria)

Francesco Saturro (Cristoforo Colombo)

Premio simpatia offerto da Music Factory Academy di Nicola Naseddu

Benedetta Di Donna e Biancaluna Di Donna  (Masha e Orso)

I seguenti premi offerti da Osteria, Camaldi, Pandora’s Side, Way Wide Shop, Crilla Boutique, Ruggeri Intimo.

Premio alla più piccola femminile

Ginevra Goglia (3 mesi e mezzo di età) Biancaneve

Premio al più piccolo maschile

Emanuele Bertinelli (4 mesi) Carcerato

Premio alla più originale femminile

Sara Simonelli (Crudelia)

Premio alla più originale maschile

Emanuele Bertinelli in coppia con Greta Vecchioli  (Carabiniere e carcerato)

Premio alla più bella maschera maschile

Andrea Stefanelli (Strina Lo Spezzino Vero)

Premio alla più bella maschera femminile

Rachele Navarra in coppia con Davide Navarra (American Dinner)

Non resta che ricordare l’antico detto “ Viva viva i Spezin sia grandi che pecenin ieno tuti bontempon vei figi de Batiston “.

Advertisements
Annunci
Annunci