Sequestro Porto La Spezia, una nota di Legambiente

LA SPEZIA- Legambiente sul nuovo sequestro dei fondali del porto: “Un provvedimento atteso che conferma le tesi della Procura“.
Questa la dichiarazione dell’associazione che nella primavera 2015 fece un esposto alla Procura della Spezia ipotizzando un disastro ambientale.
Il nuovo sequestro segue una sentenza della Corte di Cassazione che ha ribaltato la decisione del Tribunale del Riesame che aveva dissequestrato i fondali.
Siamo confortati dall’azione della Procura, che ora potrà completare con la dovuta accuratezza e serenità le indagini relative alla fuoriuscita di fango durante le operazioni di dragaggio“.
Legambiente farà nei prossimi giorni un approfondimento sul tema con i propri consulenti.

Advertisements
Annunci
Annunci