Al Canaletto una strada per Don Pertile

LA SPEZIA-  Si è svolta sabato 18 febbraio al Canaletto la cerimonia per  l’intestazione toponomastica di una Via a Don Bartolomeo Pertile, tanto voluta dal quartiere e portata avanti presso l’amministrazione comunale dal Consigliere Luigi De Luca di Area Popolare. Presenti all’avvenimento  le principali autorità civili e militari, tra cui il poeta Paolo Bassani, che anni fa scrisse una poesia dedicata a don Pertile e Renzo Uccello pensionato Termomeccanica.

Don Pertile, sacerdote salesiano, mancato nel 2003, trascorse 54 anni del suo mandato pastorale al Canaletto. C’erano tutti coloro che lo avevano conosciuto: giovani, frequentatori dell’oratorio, parrocchiani e semplici cittadini. La presentazione dell’avvenimento è stata fatta dall’Assessore Mori  che, in rappresentanza dell’autorità comunale, ha ricordato i momenti salienti della sua vita al Canaletto. La benedizione della targa è stata fatta da don Luigi Vigini, parroco di Santa Maria Ausiliatrice. Erano presenti anche don Gianni D’Alessandro e don Franco Grilli, che ha condiviso con don Pertile una parte significativa del suo cammino pastorale nell’oratorio del Canaletto.

Presente inoltre il consigliere De Luca, (dipendente della Termomeccanica dove don Pertile era cappellano di fabbrica), il vero artefice e promotore di tutta l’iniziativa, che a suo tempo ha presentato l’interpellanza con la proposta dell’intestazione toponomastica accolta in pieno dalla Giunta comunale. A sostegno di questa iniziativa è stato creato un gruppo apposito su Facebook che conta oltre 300 persone. E’ intervenuto a ricordo di don Pertile anche Saro Russo, che ha ripercorso la vita sacerdotale di don Pertile ricordando che veniva dal Veneto, dall’altopiano di Asiago, il paesino di Gallio. Al Canaletto è stato in quegli anni  vice parroco e per la gente è stato un padre, un fratello e un amico. Ha parlato anche una pronipote di don Pertile che ha ringraziato tutti per il ricordo dello zio, menzionando le parole che usava ripetere: “amare, ringraziare e dare gioia”.

Advertisements
Annunci
Annunci