Monterosso, truffa e peculato.

MONTEROSSO- Truffa & peculato a Monterosso al Mare.  Che brutte parole, che significato orribile, soprattutto se riferito nona faccende private, ma a raccogliere ed impiegare soldi Pubblici per finanziare opere private, così è scritto tra le righe di questo articolo de La Nazione di ieri. Da vergognarsi anche solo a pensare di usare finanziamenti pubblici per scopi privati. L’ aria nelle Cinque Terre sta cambiando: si sente il bisogno di trasparenza, di azzerare questa politica dell’apparire, sostituendola con una fatta da persone nuove, oneste e finalmente dedite all’interesse del bene comune.
Speriamo che notizie come questa vadano via via scemando, mandando nel dimenticatoio queste figure che hanno fatto la storia in negativo per le nostre Cinque Terre.  Come spesso si dice ” ai posteri l’ardua sentenza“;  purtroppo “questi personaggi“, un tempo pubblici, (per esempio l’ex sindaco) avevano assessori e consiglieri che tutti conosciamo, visto che sono paesani. Viene subito da pensare, visto i fatti in oggetto,  a che ruolo avessero nel mantenimento della democrazia paesana. Da tempo pongo pubblicamente questa semplice domanda, ma è un vero peccato non aver mai avuto un interlocutore con voglia di confrontarsi.
Nicola Busco
Advertisements
Annunci
Annunci