“Nessun pericolo al Murphy”. Cena al pub per medici e infermieri

LA SPEZIA- A pochi giorni dalla morte di Gennaro, il 25enne barista del Murphy colpito da meningite di tipo C, non passa in città la psicosi-contagio, nonostante le rassicurazioni di ASL e Comune. In molti hanno paura a recarsi al Murphy, poiché pensano che vi possano essere focolai della malattia.

Per rassicurare gli spezzini e mostrare che non vi è alcun rischio, il personale medico e paramedico dell’Ufficio d’igiene ha organizzato una cena al Murphy. Assieme a loro, la consigliera M5S Marcella Ariodante,  dipendente ASL.
Anche l’Assessora Patrizia Saccone ha lanciato, attraverso Facebook, un appuntamento per venerdì sera alle 20:30 nel locale cittadino.

Un modo per rassicurare i più spaventati e per ricordare uno sfortunato ragazzo.

 

Advertisements
Annunci
Annunci