Spezia, il mercato “pallonaro” di gennaio

LA SPEZIA- Finalmente è finito il calciomercato, anche quello di gennaio. Bei tempi quando per pochi giorni ad ottobre era possibile fare i propri correttivi e poi sino a giugno non si cambiava più nulla! Anche lo Spezia ha concluso le sue operazioni: dopo gli arrivi di Fabbrini e Djokovic che hanno già esordito in maglia bianca nel vittorioso match contro il Latina, ecco arrivare l’attaccante Giannetti, già aquilotto due stagioni fa quando poi prese proprio la via di Cagliari. La società sarda lo presta allo Spezia sino alla fine del campionato, pertanto il reparto attacco sembra a questo punto ben assortito. Sono partiti Deiola, ritornato a “casa” Cagliari, Cisotti prestato alla Casertana (lega pro) e Galli sempre in prestito al Livorno (lega pro).

A questo punto mister Di Carlo può finalmente lavorare sul gruppo definitivo. Le considerazioni sarebbero molteplici ma noi ci limitiamo a dire soltanto che dopo le tante critiche al ds Fusco, ci pare che poi questo mercato non sia stato per niente fallimentare, anche se per dare giudizi definitivi adesso la parola passa al campo, il vero giudice insindacabile. Piuttosto per trovare il “pelo nell’uovo” diciamo che i maggiori problemi di scelte adesso potrebbero arrivare nel reparto difensivo ma, senza sentenziare, vedremo e buon proseguimento di girone di ritorno a tutti: forza Aquile!!!

Advertisements
Advertisements
Advertisements