Ma la struttura del PET di Aulla è idonea?

AULLA- E’ questa la domanda che il candidato a Sindaco di Aulla per la Lega Nord e degli uomini liberi del Centro-Destra, Giuliano Novelli, pone al Commissario Prefettizio Simonetta Castellani, al Direttore dell’Asl 1 Massa e Carrara Maria Teresa De Lauretis e all’Assessore regionale alla Salute Stefania Saccardi.
Dopo tutte le polemiche sollevate dai detrattori e oppositori sulla candidatura di Novelli ad Aulla, la Lega Nord torna a parlare di problemi che interessano la vita di tutti i giorni dei cittadini aullesi.
Infatti, il leghista Novelli sarebbe venuto a conoscenza che esisterebbe della documentazione sulle condizioni della struttura e dell’edificio a firma dell’ingegnere Giovannini del P.I.S.L.L (Ufficio Prevenzione Igiene e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro) dell’Asl 1 di Massa Carrara.

Sulla base di quanto riferitomi – afferma Novelli -, da tale documentazione, nota a pochi addetti ai lavori, sembrerebbe emergere una non idoneità dei locali che attualmente ospitano il PET”.
Nell’interesse quindi dei cittadini aullesi, è necessario fare la massima chiarezza possibile – insiste il candidato a sindaco della Lega -, e quindi sono a chiedere al Commissario Castellani un Suo interessamento al problema da me sollevato per entrare in possesso di tale documentazione, e verificare se le notizie riportatemi abbiano o meno un veritiero fondamento”.
Nel caso emergesse una non idoneità della struttura, sarebbe obbligatorio uno spostamento degli ambulatori presso la Croce Bianca oppure in altro edificio idoneo. Conoscendo la professionalità del Commissario – conclude Novelli -, sono certo che si prenderà a cuore questa mia segnalazione che è espressione della comunità aullese”.

(Alberto Bonfigli)

Advertisements
Annunci
Annunci