“Suspiria” compie 40 anni e ritorna al cinema in versione restaurata

 LA SPEZIA- Suspiria è, con pochi dubbi, il capolavoro di Dario Argento.

Un film indimenticabile per chiunque lo abbia visto e che, oltre ad essere stato il primo capitolo della cosiddetta Trilogia delle Tre Madri, proseguita nel 1980 con Inferno e nel 2007 con La Terza Madre,  ha segnato la massima vetta del virtuosismo stilistico argentiano, con un impianto stilistico e fotografico che mescolava Art Noveau ed espressionismo, grazie anche alla direzione della fotografia di Luciano Tovoli.

A quarant’anni dal suo debutto, avvenuto il 1° febbraio del 1977, questo splendido e inquietante film horror tornerà al cinema Il Nuovo in una versione restaurata in 4K, un restauro operato dal laboratorio tedesco TLEFilms Film Restoration & Preservation Services, partendo dalla pellicola originale.

Appassionati di tutte le età potranno quindi rivedere (o magari vedere per la prima volta sul grande schermo) il film di Argento in tutto il suo splendore, grazie a QMI/Stardust che lo distribuirà come evento speciale per tre giorni, il 30  ore 21.00 e 31 gennaio ore 18.00 , e il 1° febbraio ore 21.30.

 “Grazie a questa nuova versione restaurata in 4k, l’emozione sarà fortissima. Non vedo l’ora di vederlo in sala, col pubblico, con tutti i giovani che lo guarderanno per la prima volta,” ha dichiarato Dario Argento. “Oggi c’è ancora bisogno di aver paura al cinema, la paura è catartica, io lo so. Risveglia l’anima dello spettatore e colpisce il suo inconscio. E la pratica del restauro nel cinema è molto importante per le nuove generazioni”.

Advertisements
Annunci
Annunci