Dopo il grande successo della poesia visionaria di Manfredini, a Fuori Luogo arriva la travolgente compagnia napoletana Punta Corsara

LA SPEZIADanio Manfredini, con il suo capolavoro poetico Cinema Cielo, ha commosso ed emozionato una platea stracolma per entrambe le serate di spettacolo in programma a Fuori Luogo la scorsa settimana, richiamando un pubblico eterogeneo, tantissimi giovani e tanti spettatori provenienti da fuori città e Regione. La stagione teatrale del Dialma Ruggiero (organizzata da Comune della Spezia, Associazione Scarti, Balletto civile, Casarsa Teatro e con il contributo di Compagnia di San Paolo), che si conferma ormai punto di riferimento non più solo a livello cittadino, prosegue con altri due appuntamenti imperdibili.

Venerdì 20 e Sabato 21 gennaio (ore 21.15) sarà la Prima Regionale del nuovo spettacolo di una delle compagnie più amate dal pubblico teatrale italiano: Punta Corsara, formazione nata da giovanissimi attori provenienti da Scampia, Napoli, che nel giro di pochi anni ha conquistato pubblico e critica. Giovani attori e attrici conosciuti anche al grande pubblico grazie alla partecipazione a importanti serie tv (come “Gomorra la serie”) e film (come “Gomorra” e “Reality” di M. Garrone).
Io mia moglie e il miracolo”, spettacolo vincitore del Premio I teatri del Sacro 2015 , è il racconto di un mondo in cui l’archetipo ha perso il fascino dell’antico ed è diventato semplicemente un ruolo, una regola inviolabile, un’omologazione del pensiero. Viene tratteggiato un paese senza luogo, per parlare della precarietà dell’essere umano. In questo paese, lo vicenda parte dalla storia di una famiglia: un marito, sua moglie e la presenza/assenza della loro figlia, che forse è stata reclutata dalla Scuola Moderna per far parte di un nuovo progetto educativo: l’orario prolungato senza fine. A sconvolgere famiglia e paese, arriva un guaritore che non professa nessuna religione ma che ha il dono, individuale e miracoloso, di riportare in vita oggetti e persone. Anche quando nessuno, apparentemente, sembra essere morto.
Uno spettacolo surreale e divertente, a metà tra la commedia all’italiana, il noir, il giallo ed il fumetto.  Inevitabile il collegamento con il Teatro dell’Assurdo e con la filmografia internazionale, come quella dei fratelli Coen ed il loro film “Non è un paese per vecchi” e con il genere thriller, il tutto condito dal grottesco e torbido atteggiamento dei personaggi in scena.
Fortemente consigliata la prenotazione al 3282007184 – 0187713264
Biglietti: Intero 15€, under30 10€, ridotto studenti scuole superiori 5€

Venerdì 20 e sabato 21 gennaio, Dialma Ruggiero
Prima Regionale

Punta Corsara
Io mia moglie e il miracolo
drammaturgia e regia Gianni Vastarella
con Giuseppina Cervizzi, Christian Giroso, Vincenzo Nemolato, Valeria Pollice, Emanuele Valenti, Gianni Vastarella
disegno luci Giuseppe Di Lorenzo
costumi Daniela Salernitano
scene Marco Di Napoli
collaborazione artistica Marina Dammacco
produzione 369gradi con il sostegno di Nuovo Imaie

Advertisements
Annunci
Annunci