Porto Venere, il Comune precisa: “Bar Lamia, abbiamo agito con trasparenza”

PORTO VENERE- Con riferimento a quanto apparso nei giorni scorsi sui social-network e sulla stampa, a seguito della pubblicazione dell’avviso in oggetto, si ritiene opportuno fare chiarezza sulla procedura adottata dal Comune di Porto Venere:

          In data 08/11/2016, a seguito di decreto del direttore regionale dell’Agenzia del Demanio Direzione Regionale Liguria prot. nr. 2016/12235/DR, il Comune di Porto Venere è entrato in possesso dell’immobile a uso commerciale – pubblico esercizio sito in Piazza della Marina, 4 – Calata Doria;
–       Perfezionata l’acquisizione, l’ente si è attivato per verificare la situazione contrattuale degli attuali occupanti accertando che, a seguito della scadenza del contratto con l’Agenzia del Demanio intervenuta in data 31/12/2015, non si era proceduto ad alcun rinnovo, nemmeno provvisorio, configurandosi di conseguenza, per l’anno 2016, una situazione di occupazione senza titolo dietro pagamento di un corrispettivo annuo;
–         Accertato ciò, l’Amministrazione non si è potuta esimere dall’intervenire per regolare correttamente la concessione del proprio locale e quindi, trattandosi di immobile pubblico, è stato necessario avviare una procedura a evidenza pubblica, come previsto dalla normativa vigente;
–          Si rammenta che avviare una gara pubblica non è stata una scelta discrezionale dell’Amministrazione, ma un preciso adempimento agli obblighi di legge;
–          L’Amministrazione Comunale ha quindi operato nell’unico modo consentito, in ossequio ai principi di trasparenza e di imparzialità dell’azione amministrativa, principi che sicuramente ogni cittadino vorrebbe fossero applicati in ogni situazione.

Quanto sopra si doveva per dovere di trasparenza e correttezza.

L’Amministrazione Comunale di Porto Venere

Advertisements
Annunci
Annunci