Premio della Bontà al Liceo Pacinotti e al Fossati-Da Passano

LA SPEZIA- Il Premio della Bontà, che secondo una tradizione ormai consolidata viene assegnato ogni anno dal Vescovo al termine della Santa Messa dell’Epifania nella cattedrale di Cristo Re alla Spezia, è toccato quest’anno alle iniziative proposte dalle docenti di Religione Cattolica Maria Letizia Lacagnina (Liceo Pacinotti) e Paola Viasco (Istituto Da Passano – Fossati) e ai giovani volontari che si sono impegnati nel realizzarle. Le insegnanti sopracitate attuano da più di 20 anni un’opera di educazione alla solidarietà che coinvolge ragazzi, genitori, insegnanti ( 4/500 volontari ogni anno) che s’impegnano nell’aiutare ed essere vicini alle persone che vivono situazioni di disagio sociale, in particolare:
⦁ anziani e persone ospiti di ospedali e luoghi di ricovero, visitando direttamente le persone anziane ospiti di ospizi e i degenti dei vari ospedali provinciali;
⦁ bambini e coetanei che necessitano di essere aiutati nello studio ( tramite i doposcuola presso le parrocchie, ad esempio N.S. della Salute dove 50 volontari aiutano attualmente 80 bambini);
⦁ persone disabili in collegamento con Anffass e il centro “La Gabbianella”;
⦁ persone e famiglie in difficoltà, tramite la raccolta e la distribuzione di alimenti in collaborazione con la Caritas ( più di 600 kg di alimenti raccolti in media ogni mese attraverso una rete che coinvolge oltre 50 negozi cittadini) e attraverso periodiche collette alimentari.

Per il Progetto Volontariato il Liceo Pacinotti ha acquisito la qualifica di “Scuola dell’UNESCO” ed è annoverato tra le eccellenze della medesima agenzia.
In considerazione della meritoria attività finora svolta dalle due docenti e dai volontari coinvolti, il Lyons Spezia Host, presieduto da Luigi Di Razza, ha messo a disposizione 1.500 euro per sostenere e continuare a promuovere tali azioni di educazione alla solidarietà di cui la nostra società, e soprattutto i nostri giovani, hanno sempre più bisogno.

Advertisements
Annunci
Annunci