TRADIMENTI di Harold Pinter con Ambra Angiolini e Francesco Scianna al Civico

Pinter scrisse Tradimenti in un ordine cronologico inverso. L’opera inizia presentando la fine del rapporto extraconiugale tra Emma e Jerry e finisce mostrando l’inizio della loro relazione. Le prime nove scene sono ambientate nel 1977 quando Emma e Jerry si rivedono due anni dopo la fine della loro relazione. Dal 1977 al 1968, ogni scena rivela sempre più il loro rapporto, e il protrarsi dei tradimenti di Emma nei confronti
di suo marito Robert con Jerry, suo amante. Robert ed Emma sono apparentemente una coppia felicemente sposata, hanno successo nei loro rispettivi lavori, e sono buoni amici di Jerry e sua moglie Judith. A dispetto di tutto, in una festa nel 1968 Jerry confessa ad Emma di amarla, e lei ricambia lo stesso sentimento. Affittano un appartamento dove s’incontrano per fare l’amore… «Forse questo testo si può leggere non solo come la fine di una storia d’amore più o meno grande – sostiene Michele Placido, regista della pièce -, ma anche come un totale fallimento di un’utopia rivoluzionaria che voleva migliorare e cambiare il pensiero occidentale. E, proprio come nel testo di Pinter, anch’io, che facevo parte di quella generazione, mi ritrovo oggi di nuovo punto e accapo».

MARTEDÌ 10 GENNAIO ORE 20.45
Goldenart Production

TRADIMENTI

di Harold Pinter
con Ambra Angiolini e Francesco Scianna
regia Michele Placido

Advertisements
Annunci
Annunci