Raddoppio ferrovia Pontremolese, Bugliani interroga la Giunta

PONTREMOLI-Il raddoppio della linea ferroviaria Pontremolese: che tipo di iniziative ci sono in campo e possono essere intraprese per fornire impulso al progetto?”. È ciò che si chiede Giacomo Bugliani, consigliere regionale Pd e presidente Prima commissione, con l’interrogazione titolata proprio ‘In merito al completamento del raddoppio della linea ferroviaria Pontremolese’.
“La linea ferroviaria Pontremolese è un’infrastruttura strategica, consente un collegamento tra il territorio della pianura Padana e il porto di La Spezia, garantendo uno sbocco diretto al mare per merci e turismo; si snoda per 120 km, costituendo una delle principali direttrici italiane, e quanto al raddoppio, restano da realizzare interventi per 64 chilometri, nello specifico sul versante emiliano la tratta Parma-Osteriazza per 25,5 chilometri, per quanto concerne la galleria di valico Berceto – Pontremoli 21 chilometri e sul percorso lunigianese, infine, la tratta Pontremoli – Chiesaccia per 17,5 chilometri” – spiega Bugliani.
Appare quindi necessario ribadire quanto prima l’importanza del completamento di questo progetto al fine di far ripartire i finanziamenti. Una spinta da parte della regione è in questo caso fondamentale perché proprio dalle regioni arrivano gli impulsi per i piani strategici nazionali e la Toscana, assieme alla Liguria e all’Emilia Romagna, le tre regioni interessate dal raddoppio, avrebbero dovuto predisporre un ‘protocollo d’intesa e d’intenti’ per riaffermare la strategicità dell’opera e attirare finanziamenti. Uno stallo insomma – conclude Bugliani -, che va assolutamente sbloccato e su cui ritengo prioritario intervenire”.

(Alberto Bonfigli)

Advertisements
Annunci
Annunci