La prima di “A Steady Rain” di Matteo Taranto e Davide Paganini al Dialma Ruggiero è stata promossa a pieni voti

LA SPEZIA- Grande successo e piena approvazione del pubblico per Matteo Taranto e Davide Paganini al Dialma Ruggiero per la prima volta di “A Steady Rain” (Piove dentro), una storia complessa e articolata condotta con maestria dai due attori spezzini.

Stasera, sempre al Dialma Ruggiero, alle ore 21, Matteo e Davide saranno ancora di fronte al pubblico che li segue, con l’ultima serata della rappresentazione. Da ciò nasce l’esigenza di non poter narrare, purtroppo, la storia anche nei suoi particolari, poiché proprio questi ultimi sono il filo di Arianna che permette di arrivare alla stanza centrale del labirinto, dove si potranno riunire tutte le vicende che daranno un senso compiuto alla storia rappresentata.
Gli indizi che si deducono dalla rappresentazione sono molti e sottili, al punto che per lo spettatore è un susseguirsi di possibili finali, che mutano tanto rapidamente quanto veloci sono i cambiamenti delle scene. Ed è proprio l’arte dei due attori, che ad ogni scena suggerisce una soluzione finale che poi non corrisponde a quella che ci si aspetta.
Il susseguirsi degli accadimenti, interpretati con passione e convincimento, non gravano sulla sopportazione degli spettatori per le quasi due ore dello spettacolo, ma incidono marcatamente sulla resistenza di Matteo e Davide, che al termine sono spossati causa la notevole e pesante concentrazione cui sono sottoposti per rendere un prodotto di qualità.
I due attori, nonché amici, sono ottimisti, e si augurano che questa sia la prima volta di una lunga serie, una buona base di partenza per riuscire a creare qualcosa, nonostante l’impegno sia gravoso e richieda una buona dose di concentrazione. Ma se il pubblico li sosterrà, e sono certo che sarà così, loro ci riusciranno, perché oltre ad essere degli ottimi e seri professionisti, sono anche molto determinati a tenere l’osso tra i denti.

(Alberto Bonfigli)

Advertisements
Annunci
Annunci