Confermata l’assenza di esposizione ad amianto per i lavoratori ATC nell’ex sede di Via del Canaletto: disposta l’archiviazione.

LA SPEZIA- “Si conferma l’assenza di esposizione ad amianto nei locali ufficio della palazzina di Via del Canaletto per i lavoratori ATC” così scrive il Giudice per le Indagini Preliminari Mario del Bellis nel decreto con il quale ha disposto l’archiviazione ex Art. 409 c.p.p. del procedimento avviato per accertare la presenza di amianto nell’ex sede aziendale.
L’archiviazione è arrivata al termine delle ulteriori indagini disposte dal GIP ed effettuate ex novo dal personale di ASL e ARPAL.

Riportiamo altri passi del decreto:
Le analisi effettuate sui pannelli di rivestimenti interni e sul materiale di coibentazione tra i due strati non hanno evidenziato la presenza di amianto: eventuali rotture o forature di tali materiali non possono aver causato, quindi, dispersione di fibre”.
Nel caso in questione, dai risultati analitici forniti da ARPAL risulta che, in tutti i campioni di aria analizzati, non è stata riscontrata presenza di fibre di amianto. Viene pienamente confermato quanto già rilevato in precedenza dalle analoghe analisi svolte da ATC Esercizio SpA e quanto già rappresentato nella prima richiesta di archiviazione.”

A distanza di oltre un anno, quindi, prendiamo atto della decisione assunta dal GIP che, dimostrando l’assenza di amianto, esclude definitivamente problemi di salute per i nostri dipendenti e, contemporaneamente, dimostra la correttezza delle azioni di controllo ed delle analisi effettuate dalla nostra Azienda.

Advertisements
Advertisements
Advertisements