Rita Casagrande: “Dopo Piazza Verdi, l’Amministrazione distrugge anche la scuola Mazzini”

LA SPEZIA- Ho letto l’articolo pubblicato dal Secolo xix nel quale la Signora Tartaruga pone le stesse domande che io mi sono posta anch’io, leggendo la notizia. La scuola media N°1, ovvero la Mazzini, è sempre stata una scuola di eccellenza; chi usciva da lì aveva la prospettiva di un buon andamento scolastico negli anni a venire. Non vi era scuola migliore, ora le cose sono migliorate ed anche altre scuole hanno raggiunto buoni livelli, ma resta il fatto che era allora ed è oggi l’eccellenza.
Ricordo ai miei tempi quando partivo dalla stazione e andavo a piedi in Piazza Verdi con sole, vento, pioggia e, a volte, anche con la neve. Non c’erano macchine allora e si risparmiava anche sul biglietto del bus, ma molti genitori, come mia madre, avrebbero fatto carte false per mandare i loro figli alla Mazzini ed avere la sicurezza che, continuando a studiare, avessero una adeguata preparazione. Io fui fortunata e ci riuscii.

Mi viene da pensare che questa amministrazione voglia rendere la nostra città un posto peggiore di quello che era e il tocco finale è stata la scuola. Non bastavano le cattive riforme ministeriali, serviva anche la forbice del sindaco per distruggere la nostra scuola, così come ha distrutto molte altre cose, a partire dalla piazza sulla quale la stessa si affaccia.

Rita Casagrande

Advertisements
Annunci
Annunci