Fezzano: il comune ha deciso, addio alla scuola.

Riceviamo e pubblichiamo una lettera di Giovanni Pagannini del comitato Portovere TVB 

Porto Venere – Approvata in Consiglio Comunale di Porto Venere la cessione della scuola, costruita dal famoso architetto di Fezzano Guidugli, monumento storico di gran pregio. La maggioranza ha votato compatta. Il consigliere Nardini ha votato contro. Il consigliere Masi si è astenuto. Non sono piaciuti i manifesti di protesta che proponevano soluzioni diverse, subito stracciati forse da qualche paladino. Della scuola si potevano ipotizzare ben altri usi: da casa di riposo, a ostello o altro ancora. Così non è stato. I bambini della materna verranno trasferiti (Nardini ha usato il termini deportati) nell’edificio dove è situato attualmente il nido, la località più infelice di Fezzano. Dal punto di vista economico, l’operazione condotta dal Comune presta il fianco a molti dubbi e altrettante perplessità relativamente al fatto che le abitazioni potranno essere assegnate a giovani coppie in quanto le graduatorie saranno provinciali e certamente i punteggi favoriranno famiglie numerose a basso reddito, in breve extracomunitari.

Giovanni Paganini

Questo slideshow richiede JavaScript.

Advertisements
Annunci
Annunci