La chirurgia spezzina protagonista a Roma

Il 24 e 25 novembre si è tenuto a Roma il 27° Congresso di Video-Chirurgia dell’Apparato Digerente nella sede dell’Auditorium del Massimo di Roma, caratterizzato da una forte componente tecnologica e dall’esposizione di nuove tematiche e aggiornamenti scientifici. Il fulcro del Congresso è stato la chirurgia live dai 5 continenti.

La Chirurgia Spezzina protagonista davanti ad una vasta platea (circa 2000 addetti) e in collegamento streaming con altre migliaia.

La particolarità dell’intervento presentato risiede nella sua unicità di quanto praticato in live surgery, una “duodenocefalopancreasectomia laparoscopica”- importante successo della Struttura Complessa di Chirurgia Generale, diretta dal Dottor Stefano Berti.

L’intervento riguarda l’asportazione mininvasiva della testa del pancreas in una paziente affetta da una patologia tumorale. Si tratta di un vero e proprio evento in ambito nazionale, poiché sono pochissimi i centri che praticano la chirurgia mininvasiva della testa del pancreas e ancora meno sono quelli che avevano praticato questo intervento in diretta.

L’equipe di sala operatoria, oltre al Direttore, era composta dal Dottor Luigi D’Ambra e dal Dottor Andrea Gennai (1° e 2° aiuto operatore), dalla Dottoressa Giovanna Cozzani (Anestesista), dalla signora Anna Boriello (tecnico anestesista) e dagli infermieri Armanda Lagomarsini, Enrica Coloretti e Vanessa Salesiani.

L’intervento è stato possibile anche grazie alla collaborazione di tutti gli operatori coinvolti, dagli OSS  fino al primo operatore e nasce da un agire multidisciplinare che coinvolge Chirurghi, Oncologi, Radioterapisti, Medici Nucleari, Endoscopisti , Anatomo  Patologi.

Tale intervento è stato ideato e compiuto dal CRR (Centro di Riferimento Regionale) di Chirurgia mininvasiva di La Spezia, che vanta già  una serie di primati, consacrata anche con la recente nomina a Primario Emerito del Professor Emilio Falco, sua guida.

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci